×

Vaccino Covid nel Regno Unito, poche reazioni allergiche: la decisione

Condividi su Facebook

Gli scienziati hanno analizzato gli effetti allergici e preso alcune importanti decisioni in merito.

Qualsiasi tipo di vaccino, anche quello contro il Covid-19, non è esente da eventuali reazioni allergiche: nel Regno Unito vanno avanti le valutazioni. Proprio per questo, infatti, prima di fare il vaccino ogni singola persona deve firmare un modulo sul consenso informato.

Covid-19 nel Regno Unito

La campagna di vaccinazione prosegue anche nel Regno Unito. Le reazioni allergiche, indicate dagli scienziati come minime, hanno indotto verso un cambio di rotta. In Gran Bretagna è stata raccomandata la vaccinazione anche per i soggetti allergici. Secondo il personale scientifico, i soggetti con allergie potrebbero sviluppare un tipo di reazione al vaccino. Attualmente sono state vaccinate 800mila persone nel Regno Unito: meno di 10 i casi gravi di reazione allergiche al farmaco Cominarty.

Questo non vuol dire però che tutti gli allergici possano accedere al vaccino. Qui si parla di chi soffre di allergie alimentari, non di certo alle sostanze presenti nei flaconcini che contengono sostanze chimiche. Anche in questo caso, però, si potrebbe pensare a una soluzione, ovviamente nella piena sicurezza della persona sottoposta al vaccino.

Gli effetti del vaccino Cominarty

Gli effetti del Cominarty sono stati testati anche da un medico bel Boston Medical Center che, nonostante la grave allergia ai crostacei, si è sottoposto al vaccino contro il Covid-19.

I risultati, in questo caso, sono estremamente incoraggianti. E anche in Italia si sta pensando di rassicurare in questo senso i milioni di cittadini che soffrono di allergie non gravi di vario genere. Intanto l’Aaiito (Associazione Allergologi Immunologi Italiani Territoriali e Ospedalieri) ha chiesto di creare un registro che contenga informazioni sulle reazioni allergiche riscontrate prima della somministrazione. Così facendo, infatti, si potrebbero individuare con maggiore facilità i rischi per l’assunzione.

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Rita Vitaioli
31 Dicembre 2020 19:29

Prrche’uno che siffre du qualunque tipo dui allergia…dovrebbe rischiare ??? Siamo matti????


Contatti:
Alessandro Artuso

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media