×

Perchè nei bimbi i sintomi da Covid sono ridotti? Grazie al vaccino per l’influenza

La svolta in uno studio americano: sarebbe il vaccino contro l'influenza a ridurre i sintomi da Covid nei più piccoli. Vediamo i dettagli.

nei bambini i sintomi covid sono ridotti grazie al vaccino per l'influenza

Una svolta significativa arriva dalla ricerca della University of Missouri School of Medicine, pubblicata sulla rivista Cureus: lo studio rivela che il vaccino contro l’influenza riduce i sintomi da Covid nei bambini. Un’analisi importante se si prende in considerazione il ruolo che da sempre è stato affidato ai più piccoli nella diffusione del virus.

L’indagine è stata svolta tra febbraio e agosto 2020 su circa 905 bambini con sintomi del Coronavirus: si è scoperto che i bimbi che si erano vaccinati avevano minori probabilità di manifestare questi sintomi o di avere probelmi respiratori. Inoltre, è venuto a galla che i bambini che avevano contratto il virus, ma erano vaccinati anche contro lo pneumococco ( batterio gram-positivo appartenente al genere Streptococcus, principale responsabile della polmonite negli adulti) avevano minori possibiltà di essere positivi sintomatici.

LEGGI ANCHE>> Usa, boom di bimbi positivi.

Studio americano, ecco perchè i bambini sono positivi asintomatici

L’autrice della ricerca è Anjali Patwardhan, la quale dice che la crescita del virus può essere frenata da una precedente infenzione virale, come già è risaputo. “Questo fenomeno è chiamato interferenza tra virus e può verificarsi anche quando il primo virus invasore è un virus inattivato, come nel caso del vaccino antinfluenzale“. Per cui lo studio fatto sui bimbi è stato fondamentale perchè i bambini svolgono un ruolo importante nella trasmissione del Covid: riuscire a comprendere il collegamento tra il Coronavirus e gli altri virus e comprendere lo stato di vaccinazione dei più piccoli aiuta a tracciare le strade giuste per sconfiggere il Covid.

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Manlio Amelio
6 Febbraio 2021 13:07

evviva il festival del fake news per la cronaca è dal 1997 che in USA vengono vaccinati anche gli anziani estratto documento Microsoft Word – Dossier_Pneumococco_final_version2.doc (iss.it) si legge a pag. 17 copio e incollo ” Dal 1998 al 2003 si nota una riduzione nel tasso di ospedalizzazione per infezione pneumococcica invasiva, che passa da un valore di 9,12/100.000 a 5,6/100.000. Vengono poi esaminate separatamente le schede di dimissione ospedaliera per batteriemia e meningite pneumococcica: • nel caso della batteriemia pneumococcica il tasso di ospedalizzazione per tutte le età è di 8,86/100.000 nel 1998 che scende a 5,86/100.000 nel 2003.… Leggi il resto »


Contatti:
Veronica Ortolano

Nata ad Avellino il 7 Luglio del 1994, vive a Napoli dove ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Filosofiche. Ama la scrittura e la lettura. Da 4 anni lavora nel mondo del Marketing. Scrive attualmente per Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora