×

Coronavirus: sulla variante sudafricana il vaccino AstraZeneca è meno efficace

Lo studio su 2 mila pazienti afferma che il vaccino AstraZeneca non offre protezione per la mutazione del nuovo Sars-CoV2 .

Vaccino AstraZeneca meno efficace con variante Sudafricana

Il vaccino AstraZeneca non sembra essere in grado di dare la difesa contro le malattie leggere o moderate causate dalla mutazione del nuovo coronavirus apparsa in Sudafrica. E’ la notizia stavolgente che arriva da uno studio, anticipato dal Financial Times, che è stato svolto su 2 mila pazienti.

E’ bene sottolineare fin da subito che nessuno dei pazienti coinvolti è morto o è stato ricoverato, lo stesso quotidiano della City lo ha affermato. Ma i risultati della ricerca, sebbene non siano ancora stati sottoposti al secondo test, potrebbero creare nuove complicazioni alla lotta alle nuove varianti del coronavirus.

LEGGI ANCHE>> Vaccino AstraZeneca, non è strategico e non blocca il contagio.

Vaccino AstraZeneca meno efficace con variante Sudafricana

Lo studio si è svolto all’università sudafricana di Witwatersrand e all’università di Oxford, e ha coinvolto 2.026 milioni di individui, i quali erano negativi all’Hiv e che avevano un’età media di 31 anni.  E’ un campione abbastanza piccolo che permette la valutazione cauta del risultato dello studio stesso.

Si sa anche che a metà del gruppo è stata somministrata almeno una dose del vaccino, all’altra metà, invece, almeno una dose del placebo.

Tuttavia, c’è da dire che il vaccino prodotto da AstraZeneca non è l’unico a essersi rivelato meno efficace nei confronti della variante sudafricana. La stessa criticità è venuta a galla anche dai testi sugli altri vaccini prodotti, dunque, da Moderna, Pfizer/BioNTechm, Johnson&Johnson e Novavax.  Sicuramente preoccupa molto di più pensare che il vaccino AstraZeneca sia meno efficiente perchè sono state prodotte miliardi di dosi, destinate anche ai Paesi del terzo mondo.

Contents.media
Ultima ora