×

Salvini contro gli alleati di governo: “Conte odia Draghi, Letta gli fa da palo”

Salvini attacca Conte e Letta accusando il primo di essere contro Draghi e il secondo di non saper controllare la sua forza politica.

Salvini contro alleati

Il leader della Lega Matteo Salvini si è scagliato contro i leader dei due maggiori partiti alleati di governo: dopo aver definito Conte “un sabotatore che odia Draghi“, ha parlato di Letta come di “un politico che non controlla il suo partito e gli fa da palo“.

Salvini contro gli alleati

Intervistato al Papeete Beach di Milano Marittima, dove si trova per la consueta festa della Lega, l’ex ministro dell’Interno ha assicurato che il suo partito si adopererà per difendere le prossime riforme su fisco e pubblica amministrazione: “Draghi sa chi lavora per l’Italia e chi persegue i propri interessi“.

Dopo aver accusato gli alleati di insultare gli esponenti del Carroccio ogni giorno (“Conte sproloquiava sulla Lega che fa ostruzionismo sui processi di mafia, ma è l’esatto contrario“), Salvini ha garantito che andrà fino in fondo.

Salvini contro gli alleati: “Noi costruiamo, gli altri smontano”

A chi gli chiede se il governo riuscirà ad arrivare a fine legislatura, ha risposto che deciderà Draghi se vuole andare a fare il Presidente della Repubblica o rimanere a capo dell’esecutivo. Sicuramente, ha aggiunto, “i Cinque Stelle faranno qualsiasi cosa pur di non andare a votare“. In caso però si realizzasse questa eventualità, ha continuato, la Lega sarà pronta.

Riaffermando l’impegno portare avanti una serie di riforme, il leader della Lega non ha potuto non ammettere le difficoltà che sta avendo il governo a lavorarci: “Lo abbiamo visto ieri, il Consiglio dei ministri è durato otto ore con i Cinque Stelle che minacciavano le dimissioni ogni quarto d’ora. Noi costruiamo, gli altri smontano“.

Contents.media
Ultima ora