×

Saman Abbas, pm: “Si cerca il corpo, crediamo sia morta e che lo zio sia in Europa”

Secondo il pm che segue il caso di Saman Abbas la giovane pachistana sarebbe morta: a breve partiranno le ricerche dei resti.

Saman Abbas pm morta

Il pm Isabella Chiesi ha affermato che continuano le ricerce di Saman Abbas, la ragazza di 18 anni pachistana scomparsa dopo essersi sottratta ad un matrimonio combinato, ed evidenziato che “purtroppo riteniamo che la ragazza sia morta“.

Saman Abbas, pm: “Crediamo sia morta”

Gli elementi a disposizione degli inquirenti, tra cui la lite con i genitori per riavere i documenti, il video dei parenti in cascina con in mano pala e sacco, la testimonianza del fratello e le chat familiari hanno infatti fatto pensare che la giovane sia stata vittima di omicidio. A breve, ha spiegato il procuratore reggente, partiranno le ricerche con l’aiuto di un elettromagnetometro e saranno eseguite sotto la sorveglianza di un ingegnere.

Un mese, ha continuato, potrebbe essere un periodo che consente senz’altro di ritrovare i resti. Per ora le ricerche tramite la cooperazione internazionale e le rogatorie non sono ancora state fatte, ma ci sono elementi per continuare a pensare che lo zio di Saman sia in Europa e Svizzera, Francia, Spagna e Inghilterra sanno chi devono cercare. Quanto all’ipotesi che proprio lo zio sia stato l’esecutore materiale dell’eventuale omicidio, la Chiesi ha precisato che “è difficile saperlo perché non conosciamo nemmeno la modalità con cui stata uccisa“.

Il pm si è infine soffermata sul video che mostra i tre familiari della ragazza con gli attrezzi che vanno nel retro dell’azienda agricola. “Saman è stata accompagnata davanti, ma poi non sappiamo che percorso abbia fatto. Questo non vuol dire che non sia passata altrove“, ha concluso.

Contents.media
Ultima ora