San Valentino vs San Faustino: quale festa è la migliore
San Valentino vs San Faustino: quale festa è la migliore
Lifestyle

San Valentino vs San Faustino: quale festa è la migliore

San Valentino e San Faustino

San Valentino contro San Faustino, innamorati contro single. Quale festa preferite celebrare? Ecco le origini delle celebrazioni.

Il mese di febbraio celebra gli innamorati e, il giorno seguente, regala una festa anche a coloro che un innamorato non ce l’hanno. Sono i giorni di San Valentino e San Faustino, 14 febbraio e 15 febbraio. A seconda della propria situazione sentimentale, si può preferire una giornata piuttosto che l’altra. Chi non ama smancerie e cuoricini tende a godersi di più la celebrazione di San Faustino. I più romantici, invece, amano festeggiare con cioccolatini e biglietti d’amore la festa degli innamorati. Ma qual è la festa migliore, tra le due?

San Valentino e San Faustino

Ormai è risaputo, il 14 febbraio si festeggia San Valentino, il martire cristiano che fu lapidato e decapitato nel 270 d.C per non aver rinunciato alla propria fede cristiana. A lui è dedicata la festa di tutti gli innamorati, che vede lo scambio di doni e dolcetti tra coppie felici. Sul periodo di nascita della celebrazione non ci sono certezze, ma pare risalire al Medioevo.

La tradizione vuole che i festeggiamenti si risolvano in una cena o in qualche giorno di relax insieme alla persona amata. San Valentino, oggi, è sinonimo di cuori, cioccolatini e frasi d’amore. Riempiono, ormai, anche le vetrine dei negozi e gli spazi pubblicitari. Ognuno, ovviamente, può decidere di viverla come meglio crede, ma è innegabile che la festa sia il paradiso dei più romantici.

San Faustino

Invece il 15 febbraio, ossia il giorno dopo San Valentino, si festeggia San Faustino. La tradizione ricorda come il santo celebrato fosse solito dare alle giovani ragazze la possibilità di incontrare il proprio futuro fidanzato. Pare, insomma, che Faustino avesse un dono. Il giovane proveniva da una famiglia molto agiata, pagana. Egli si convertì al cristianesimo in giovane età e, per questo, proprio il 15 febbraio venne ucciso. La scelta di prendere San Faustino come protettore della festa dei single, è da riferirsi sia alle sue doti da cupido che al suo nome. Faustino, infatti, è un nome latino “propiziatorio”, perfetto per infondere speranza in chi sta cercando l’anima gemella.

Le due ricorrenze

San Valentino e San Faustino, dunque: quale delle due feste è la migliore? Beh, ovviamente, dipende dalla situazione sentimentale. Le coppie vedono San Valentino, in molti casi, come un’opportunità per trascorrere del tempo insieme. Soprattutto se si è di solito presi dai mille impegni quotidiani. È ormai tradizione, dunque, che sia l’uomo a invitare fuori a cena la dolce fanciulla. Sempre più spesso, però, la festa viene considerata “commerciale” e quindi il significato iniziale di San Valentino si è un po’ perso. Sono molti coloro che si dicono, oggi, insofferenti per il carico di pubblicità che ruota intorno alla festa degli innamorati. Alla luce di questo, forse è meglio optare per la festa di San Faustino, e magari celebrare entrambe le feste. La sacra unione per chi l’anima gemella l’ha trovata, oppure la “libertà” e la bellezza di essere single. Infine, è sempre utile festeggiare alla speranza di trovare un compagno o una compagna presto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche