×

Sanremo: la sintesi della prima serata

default featured image 3 1200x900 768x576
belenmorandicanalis

La prima serata di Sanremo è andata. E a giudicare dagli ascolti è andata fin troppo bene (11.992.000 spettatori, pari al 46,39% di share). Praticamente un televisore su due, ieri sera, era sintonizzato sulla kermesse musicale nonostante la concorrenza di un Ballarò pronto a fare il pelo a Silvio Berlusconi.

La serata si è aperta con un Antonella Clerici in vena di sentimentalismi. Seduta accanto alla figlia Maelle ha cominciato a raccontare di quanto bello fosse quel teatro, dell’importanza di fare Sanremo, delle sorprese nella sua carriera e la povera bimba ancora in età prescolare aveva la faccia di una pronta a ribattere “Ehi donna, ma cosa vuoi che me ne freghi a me?”.

La Clerici lascia la bellissima creatura e, abbandonata la vocina da fatina, balla con Gianni Morandi che inizia subito strappando un applauso su Mike.

Bella e suggestiva la coreografia di apertura con la nazionale di ginnaste e poi subito la prima esibizione della Ferreri.
Arrivano Luca e Paolo dopo una sviolinata strappalacrime del primo al secondo. Arrivano da conduttori impacciati e il primo intoppo si verifica al lancio di una telepromozione che sembra non partire mai.

Tutti aspettano le due ragazze, Morandi le elogia, fa salire l’attesa. “Troppe aspettative per due che alla fine…” ironizza Paolo.
Le due arrivano praticamente a metà puntata. Sono circa le dieci e un quarto quando provano ad attraversare la scalinata (non con poche difficoltà) mano nella mano, quasi a dire che in fondo sono amiche del cuore.
La Canalis impiega tre quarti delle sue apparizioni nel ringraziare Morandi: “grazie per averci scelto”, “non sai che emozione stare qui”, “non posso crederci, sto tremando”. Ok Eli, il messaggio era chiaro anche dopo la seconda volta.
La Rodriguez fa invece la vezzosa. Stampa baci sulla guancia, saluta il padre in platea e fa parlare più il suo corpo che la sua bocca.
thumbtruecut1297811541533 475 280
Bella l’esibizione dell’argentina con il tanguero Miguel Angel. La Canalis, per par condicio, si esibisce in un twist con Morandi che sinceramente sembrava un po forzato e assolutamente decontestualizzato dallo spettacolo.

Luca e Paolo si sciolgono in fretta e affermando di ispirarsi alle grandi coppie di comici del passato ironizzano su Fini e Berlusconi cantando “Ti sputtanerò” cover di “In amore” di Morandi e Barbara Cola. Paolo mostra di saper cantare meglio di molti altri cantanti in gara ma i due ci vanno giù pesante usando parole come “fottere” che non sono mai entrate nel tempio sacro sanremese. Morandi entra decisamente imbarazzato. “Chissà se domani ci saremo ancora” dirà in seguito Luca.

La serata scorre con l’impressione di avere fin troppi conduttori sul palco (poco rilassati tra l’altro). A 0.20 la conclusione con l’eliminazione di Anna Oxa e Anna Tatangelo.
Sanremo153 033  370x170
Tra poco su Spettacoliblog, le pagelle delle esibizioni.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora