×

Sanzioni, stop nuovi aerei alla Russia: Putin confisca 500 aerei presi in leasing da società estere

Gli aerei in leasing in Russia non sono stati restituiti e non si sa se potranno mai tornare a volare al di fuori dei confini russi.

Vladimir Putin

Secondo le sanzioni dell’Occidente, imposte rapidamente sulla scia della guerra in Ucraina, alle imprese occidentali è stato vietato di fornire aerei alle società russe. Tuttavia, molti velivoli erano già in servizio in Russia al momento dell’annuncio.

Gli aerei noleggiati sono fondamentali per la flotta russa di più di 970 aerei con circa 500 gestiti da un proprietario straniero, secondo i dati di aviazione e società di consulenza Cirium.

La Russia, colpita dalle sanzioni ha confiscato però gli aerei noleggiati all’estero. Il valore degli aerei in mano russa è stimato intorno ai 10 miliardi di dollari. Il vice primo ministro russo Yuri Borisov ha affermato che tutti gli aerei stranieri in leasing rimarranno nel paese, nonostante la risoluzione dei contratti di leasing.

La Russia ha preso l’iniziativa discutibile di riregistrare gli aerei stranieri sotto la loro bandiera nazionale. La più grande società di leasing di aerei al mondo, AerCap aveva affittato circa 135 aerei a vettori russi.

L’amministratore delegato della società di leasing di aerei Avolon, concorrente di AirCap, ha accusato la Russia di “furto” dopo che il governo del presidente Vladimir Putin ha sequestrato diversi aerei in leasing. Avolon, che ha sede a Dublino, aveva 14 aerei in Russia e ne ha recuperati quattro. Ora ha un’esposizione netta di circa 200 milioni di dollari, ha riferito la società.

E così gli aerei irlandesi vengono utilizzati come aerei russi fino a che la Russia potrà procurarsi pezzi di ricambio.

Questo permette agli aerei di essere certificati per il volo dalle autorità russe, nonostante le autorità occidentali, tra cui l’Unione Europea, abbiano revocato i certificati di aeronavigabilità.

Un altro Paese molto esposto sulla Russia per il noleggio di aerei è Dubai. La società di leasing di aerei di Dubai, DAE, ha preso un write-off di 537,9 milioni di dollari sugli aerei che operano nelle flotte delle compagnie aeree russe durante il primo trimestre del 2022.

Questi aerei con vettori russi “non sono più sotto il controllo della società”, ha detto DAE in un comunicato. Che aggiunge anche che “abbiamo presentato richieste di risarcimento per 1 miliardo di dollari nell’ambito di alcune polizze assicurative e ci aspettiamo di presentare ulteriori richieste per recuperare gli importi a noi dovuti”.

Gli aerei in leasing che si trovavano in Occidente sono stati rapidamente ripresi dalle società di leasing. Quelli in Russia non sono stati restituiti e non si sa se potranno mai tornare a volare al di fuori dei confini russi.

Contents.media
Ultima ora