×

Sara Cunial (ex M5s) indagata: “Sono una deputata, non fornisco le mie generalità”

Sara Cunial, deputata ex M5s e ora nel gruppo misto, è indagata dalla procura di Aosta: nel mirino dei magistrati la manifestazione contro le restrizioni.

Sara Cunial indagata

Aveva manifestato contro le restrizioni imposte dal governo per contenere la diffusione dell’emergenza coronavirus. Aveva espresso il suo disappunto in particolare nei confronti della Dad, mentre ora il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, punta sulla “scuola in presenza al 100%”.

Ora la deputata Sara Cunial, ex Movimento 5 Stelle e oggi appartenente al gruppo misto, è indagata dalla procura di Aosta. Nel mirino dei magistrati è finita la manifestazione del 24 aprile scorso in piazza Chanoux, organizzata in segno di protesta contro le misure restrittive imposte negli ultimi mesi. Sotto indagine c’è anche Luca Vesan, promotore dell’evento.

Sara Cunial indagata, il motivo

L’ex esponente del Movimento 5 Stelle sarebbe indagata per non aver fornito le generalità, ma anche per oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale.

Luca Vesan, invece, è indagato per aver offeso l’onore e il prestigio del Presidente della Repubblica e per vilipendio nei confronti del premier Mario Draghi e del ministro della Sanità. 

Sara Cunial indagata, la manifestazione finita nel mirino dei magistrati

Stando alle ricostruizioni eseguite finora dagli inquirenti, la deputata Sara Cunial ha manifestato insieme ad altre persone davanti a una birreria in via Gramsci. 

I finanzieri intervenuti sul posto le hanno chiesto di sciogliere l’assembramento.

A quel punto la deputata ha iniziato a inveire contro di loro. La Cunial ha rivendicato l’immunità parlamentare e si è rifiutata di fornire le proprie generalità.

Dal palco della manifestazione, l’organizzatore Luca Vesan pare abbia rivolto insulti e frasi offensive verso gli esponenti del Governo. Queste le accuse che gravano sul suo conto.

Sara Cunial indagata, chi è l’ex esponente del M5s

Sara Cunial è nata a Roma nel 1979 da una famiglia di origini venete. L’ex deputata del Movimento fa oggi parte del gruppo misto.

Nel 2018 la Cunial era già stata sospesa dai pentastellati per le sue posizioni contro i vaccini. Poi, nell’aprile dell’anno successivo, c’è stato l’allontanamento definitivo.

Nel settembre 2020 è finita nuovamente nel mirinio delle critiche per via delle sue posizioni sul coronavirus, in particolare dopo aver provato ad abbracciare e baciare il giornalista Daniele Piervincenzi di Piazza Pulita durante una manifestazione negazionista a Padova. In quell’occasione, inoltre, l’esponente del gruppo misto non indossava la mascherina.

Contents.media
Ultima ora