×

Sassari, 12enne violentata dopo una festa: “Mi ha costretta ad un rapporto sessuale”

Sassari, 12enne violentata dopo una festa a cui aveva fatto seguito una puntata in un locale cittadino: “Mi ha costretta ad un rapporto sessuale”

Una 12enne ha denunciato di essere stata stuprata

Orrore a Sassari, dove una 12enne sarebbe stata brutalmente violentata dopo una festa e ha confermato al giudice minorile che, si, il suo presunto stupratore “mi ha costretta ad un rapporto sessuale”. Dal canto suo indagato, un 17enne, nega tutto ed al giudice ha parlato di “rapporto consenziente”, che in Diritto italiano non è figura attribuibile ad un under 14.

Al bar d’estate a bere alcolici: una 12enne violentata dopo una festa

Ad ogni modo, come spiega la Nuova Sasrdegna, la presunta vittima aveva raccontato subito ai genitori su quanto sarebbe successo in un locale sassarese durante l’estate. Lì la 12enne, decisamente fuori contesto al di là di ogni esito di merito procedurale della vicenda, ha incontrato il 17enne che dopo qualche ora passata “consumando dell’alcol” l’avrebbe portata in un parco e violentata.

Il racconto al giudice minorile della 12enne violentata dopo una festa

La vittima ha raccontato tutto alla giudice Maria Gabriella Pinna del tribunale dei minori e agli esperti del Glamm, il Gruppo di lavoro sugli abusi e maltrattamenti sui minori di San Camillo. Ha spiegato la ragazzina: “Ci siamo baciati. Poi siamo andati nel parco vicino al bar, dove c’erano anche altri ragazzi, e lui ha mi ha costretto ad avere un rapporto sessuale”.

L’indagato nega tutto ma una 12enne lo accusa di essere stata violentata dopo una festa

E ancora, mutuando dalla sola ricostruzione del quotidiano sardo: “Avevo bevuto ma ricordo bene che quello che accadde nel parco non fu una mia scelta”. L’indagato per stupro è stato ascoltato dai giudici ed ha raccontato di non aver usato nessuna violenza parlando di un incontro consenziente.

Contents.media
Ultima ora