×

Sassari, morta bimba di due anni precipitata dal terrazzo di casa: stabilita donazione degli organi

La bimba di due anni ricoverata all’ospedale di Sassari dopo essere precipitata dal terrazzo di casa è morta: gli organi sono stati donati.

Morte

La bambina di due anni caduta dal terrazzo di casa nel pomeriggio di lunedì 23 agosto è deceduta dopo aver trascorso gli ultimi due giorni nel reparto di rianimazione.

Sassari, morta bimba di due anni precipitata dal terrazzo di casa

Nella giornata di mercoledì 25 agosto, è stata annunciata la prematura e drammatica scomparsa della bimba di due anni, precipitata dal terrazzo al secondo dell’abitazione di Alghero nella quale viveva con la sua famiglia. L’evento, avvenuto nel pomeriggio di lunedì 23 agosto, si è infine rivelato fatale per la piccola che, dopo circa 48 ore in rianimazione, non è riuscita a sopravvivere ai danni causati da un volo di quasi dieci metri.

Sulla base delle informazioni raccolte, è stato comunicato che, al momento dell’incidente, all’interno dell’appartamento di Alghero erano presenti sia i genitori che la nonna della bambina.

Sassari, morta bimba di due anni precipitata dal terrazzo di casa: il ricovero

Subito dopo essersi resi conto della tragica circostanza, i familiari della bimba di due anni hanno immediatamente contattato il 118 che si è recato sul posto e ha trasportato d’urgenza la giovanissima paziente presso l’ospedale Santissima Annunziata di Sassari. Le gravissime condizioni della piccola hanno reso indispensabile il ricovero nel reparto di rianimazione.

Il progressivo e costante peggioramento della piccola, tuttavia, ha fatto collassare il suo quadro clinico in modo drastico e repentino, fino a provocarne la morte nel pomeriggio di mercoledì 25.

Sassari, morta bimba di due anni precipitata dal terrazzo di casa: la donazione degli organi

La morte della bambina ha sconvolto e devastato la comunità di Alghero e, in particolare, coloro che hanno assistito alla funesta circostanza.

Il primo a rendersi conto dell’incidente, ad esempio, è stato un ristoratore impiegato in un locale situato di fianco al palazzo in cui risiedeva la giovane vittima. L’uomo, quindi, ha allertato i familiari della bimba che, a loro volta, hanno chiamato il 118.

Non appena arrivata all’ospedale Santissima Annunziata di Sassari, poi, la piccola è stata operata d’urgenza: l’intervento, però, non ha dato i risultati sperati e non è stato in grado di salvare la vita della paziente.

Dopo aver comunicato la terribile notizia ai genitori, i medici del nosocomio di Sassari hanno accertato la morte encefalica della bimba e hanno ricevuto il consenso da parte dei familiari per procedere con la donazione degli organi.

Contents.media
Ultima ora