×

Sassuolo-Napoli 2-2: Milik salva l’onore azzurro, ma non basta. Addio al 2° posto?

Condividi su Facebook

Il Napoli, frenato da due pali di Mertens e Insigne, è costretto al pari dopo una rimonta con il gol decisivo di Milik. Traballa il posto in classifica.

Sassuolo-Napoli 2-2: Milik salva l'onore azzurro, ma non basta. Addio al 2° posto?
Sassuolo-Napoli 2-2: Milik salva l'onore azzurro, ma non basta. Addio al 2° posto?

Il Napoli potrebbe, molto probabilmente, dire addio al secondo posto in Campionato. C’è ancora da vedere come risponderà la Roma nel posticipo di lunedì a Pescara. I partenopei, comunque, se la sono dovuti vedere con la sfortuna, per i due pali colpiti da Mertens e Insigne.

Ma è più probabile che si stiano rodendo il fegato per quegli errori che, nell’arco della stagione, sono costati giusto i punti che, oggi, avrebbero fatto una bella differenza. Il gol del pareggio del Sassuolo? Semplicemente un gentile omaggio di Hamsik, per la gioia di Berardi. Milik non segnava dal 28 settembre. Si è risvegliato in extremis. Il Sassuolo, intanto, festeggia.

Ecco le pagelle di Sassuolo-Napoli 2-2

SASSUOLO

Consigli: 5,5 – Poche colpe sui gol del Napoli.

Sbaglia solamente il tempo di qualche uscita che poteva costargli piuttosto caro.

Lirola: 5 – Dalla sua parte, il Napoli riesce a ritagliarsi sempre sbocchi interessanti. Poco efficace.

Acerbi: 6 – Sebbene abbia compiuto diversi passaggi a vuoto, ci sono state, da parte sua, molta intensità e una pressione fisica che, alla fine dei conti, è risultata decisiva.

Cannavaro: 6,5 – Prestazione solida e diversi interventi preziosi. Ci mette anche lo zampino nell’azione che conduce al gol del 2-1.

Dell’Orco: 6 – Nel primo tempo, realizza due interventi importanti su Callejon e spinge in fase offensiva. Nella ripresa, cala. Ciò nonostante, non demerita mai.

Pellegrini: 5,5 – Verticalizza, quando possibile, e va al tiro in ben due occasioni. Stringe i denti quando c’è da penare, ma non riesce mai a entrare nel ritmo giusto (dal 46’, Mazzitelli: 6,5 – Entra bene in partita e trova il tocco che stava quasi per regalare la vittoria al Sassuolo).

Duncan: 7 – Sembrava dovesse uscire, dopo il 25′, a causa di un problema muscolare. Invece lotta e gioca una gara di ineccepibile agonismo. Utile ovunque.

Sensi: 6 – Titolare, ci mette tutto l’impegno possibile. Qualche buon lancio e un acuto senso della posizione. Peccato che debba pagare l’eccesiva stanchezza.

Ragusa: 5,5 – Sì, qualche scatto sulla corsia c’è stato. Così come i tanti ripiegamenti. Ma è la qualità nella prestazione che è davvero poca.

Berardi: 7 – La rete non è stata difficile. Ma si è dimostrata astuto e bravo nel sfruttare l’occasione offertagli su un piatto d’argento da Hamsik. Si sacrifica su tutti i palloni (dal 79’, Ricci s.v.).

Defrel: 5 – Due le occasioni che ha tra i piedi. Ma non le sfrutta come dovrebbe. Nel primo tempo, confeziona solo un assist per Berardi. Poi, il sonno (dal 46’, Matri: 6 – Un riferimento offensivo ai compagni).

NAPOLI

Reina: 6 – Poche colpe sui due gol avversari, soprattutto sul primo, dove l’errore è di Hamsik. Compie un intervento brillante su Cannavaro. Esce sempre puntuale sui palloni vaganti. Attento.

Hysaj: 5,5 – Scarsa prova, quella del terzino albanese che soffre Ragusa e si fa vedere poco in offensiva. Affannato.

Albiol: 5.5 – Anche lui soffre la velocità delle ripartenze del Sassuolo.

Koulibaly: 6 – Nel primo tempo, salva il Napoli dallo svantaggio. Nella ripresa, combatte e cerca di tenere la difesa. Da solo.

Strinic: 5 – Giornata no. Non incide, non propone e perde il duello con Berardi (dall’85’, Ghoulam s.v.).

Allan: 5,5 – Difficilmente riconoscibile. Manca di brillantezza. Perde diversi palloni e non riesce a incidere il centrocampo del Sassuolo, (dal 68′, Zielinski: 6 – Cerca di dare un ritmo alle incursioni al centrocampo di Sarri).

Jorginho: 6 – Opaco. Controlla e gestisce diversi palloni, cerca di verticalizzare quando possibile (dall’83′, Milik: 7 – Entra e segna al primo pallone. Santo subito).

Hamsik: 5 – Bruttina la prova del capitano azzurro. Sbaglia clamorosamente sul gol di Berardi, lasciando libero l’attaccante neroverde che se ne va tranquillo in porta. Sbaglia anche molti palloni. Non è da lui.

Callejon: 6 – Serve l’assist per Mertens in occasione del vantaggio. Ma lo si vede poco.

Mertens: 7 – Il migliore. Segna un gol da vero attaccante. E prende una clamorosa traversa su punizione. Il suo è un gioco a tutto campo. Strepitoso con la palla al piede. Fenomenale.

Insigne: 7 – Grande prova, nel suo prendere per mano la squadra. Peccato per quel clamoroso legno che frena una delle sue impeccabili giocate. Imprendibile nello stretto. E’ decisamente l’ultimo ad arrendersi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.