×

Scadenze fiscali agosto 2022: tutte le date da ricordare

Sono diversi gli appuntamenti con fisco e Inps da non dimenticare nel mese di agosto 2022.

Scadenze fiscali agosto 2022

Sono diverse le scadenze fiscali da segnare sul proprio calendario per il mese di agosto 2022, comprese quelle slittate dal mese precedente.

Scadenze fiscali agosto 2022: si inizierà l’8

Si inizierà l’8 agosto, termine ultimo per versare le rate della rottamazione ter e saldo e stralcio scadute nel 2021, in relazione alle cartelle esattoriali con vecchi debiti verso il fisco.

Possibili gli usuali 5 giorni di tolleranza.

Entro il 16 agosto le imprese dovranno versare i contributi Inps e le imposte Irpef dei loro dipendenti.

Diversi gli appuntamenti del 22

Il 22 agosto sarà una data ricca di scadenze, tra cui quelle per la registrazione dei contratti di locazione, il versamento dell’imposta di registro e la terza rata del pagamento rateizzato, con interessi dello 0,5%, per i professionisti che versano le imposte sui redditi delle persone fisiche, delle società e degli enti.

Banche e poste dovranno versare le ritenute sui bonifici relativi ai mesi precedenti, gli enti non commerciali e i produttori agricoli l’Iva sugli acquisti intracomunitari effettuati nel mese precedente, tramite modello F24.

Sarà il termine ultimo per l’imposta sugli intrattenimenti, la comunicazione dei dati del canone Rai, il versamento dei contributi Ivs e dell’Iva, l’Intrastat, i sostituti d’imposta e la Tobin Tax.

Anche l’estrometto, slittato dal 31 luglio, scadrà il 22 agosto: i soggetti passivi Iva con residenza in Italia dovranno trasmettere all’Agenzia delle entrate le informazioni sulla cessione di beni e servizi del secondo trimestre 2022 corrisposte da e verso soggetti al di fuori dello Stato.

Ultime scadenze il 31

Il 31 agosto le imprese industriali e del settore edile dovranno presentare all’Inps le domande per la cassa integrazione dovuta a eventi inevitabili del mese precedente. Fissate inoltre le scadenze per il versamento Iva intracomunitaria per gli enti non commerciali e i produttori agricoli per gli acquisti del mese precedente e per la presentazione dei modelli Intra mensili relativi agli adempimenti Intrastat da parte di operatori intracomunitari con obbligo mensile.

I datori di lavoro privati e pubblici tenuti a presentare la denuncia contributiva e mensile dei dati Emens dovranno inviare la comunicazione Uniemens dei lavoratori dipendenti. Sarà infine obbligatorio per i datori di lavoro privati registrare i dati e stampare il libro unico del lavoro.

Leggi anche: Leasing +9,4% nel primo semestre 2022. Mescieri confermato alla guida di Assilea

Leggi anche: Quanto costano davvero le commissioni del Pos?

Contents.media
Ultima ora