Scandalo Sardegna, sospesi i fondi europei. Perchè? La Regione non li pubblicizza - Notizie.it
Scandalo Sardegna, sospesi i fondi europei. Perchè? La Regione non li pubblicizza
Sardegna

Scandalo Sardegna, sospesi i fondi europei. Perchè? La Regione non li pubblicizza

Sapete che alla Sardegna sono stati bloccati i finanziamenti provenienti dai fondi europei? La motivazione è che le imprese non li richiedono, quindi secondo l’Unione Europea significa che la nostra Regione non ne ha bisogno. In realta’ la situazione e’ diversa: e’ le Regione stessa a non pubblicizzare l’esistenza di tali fondi. Cosi’ la Sardegna ha perso ben 12 milioni di euro del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e del Fondo Sociale.

La Sardegna, insieme a Calabria e Campania, non usufruira’ di questi fondi che alle aziende servirebbero eccome ma sembra proprio che la Regione se ne freghi. Gli uffici di queste Regioni hanno fatto “orecchie da mercante” e naturalmente a rimetterci sono gli imprenditori locali.

Il regolamento e’ chiaro: i fondi relativi ai vari programmi europei vanno utilizzati nei tempi prestabiliti, altrimenti vengono dirottati ad altre Regioni europee che dimostrano di averne maggiore bisogno. Questo è quello che succedera’ ai fondi che erano destinati alla Sardegna, finiranno da qualche altra parte in Europa.

Ad annunciarlo è stato il Commissario europeo per le politiche regionali, Johannes Hahn, che comunque ha riferito di essere in attesa di chiarimenti (in particolare per i fondi relativi al periodo 2007-2013) dalle autorità regionali competenti, che al momento non sono state ritenute affidabili per la loro gestione dei fondi.

I chiarimenti dovranno arrivare entro i prossimi 2 mesi o il provvedimento diverrà definitivo. E senza questi chiarimenti anche i fondi per i prossimi anni potrebbero non arrivare mai più.

C’è ancora tempo quindi, ma la Regione deve dardi una bella svegliata. Altrimenti questi fondi saranno persi definitivamente.

Queste sono le prossime scadenze:
– entro il 31 maggio vanno impegnate il 100% delle risorse da spendere entro la fine dell’anno.
– entro il 31 ottobre le risorse impegnate vanno spese e certificate per il 70%.
– entro il 31 dicembre il 100% della spesa deve essere sostenuta e rendicontata.
– entro il 31 dicembre 2011 va altresì impegnato l’80% delle risorse per il 2012.

Se tali scadenze non vengono rispettate, arrivano delle multe salate e proporzionali alla mancanza.

Non pubblicizzare con ogni mezzo a disposizione i bandi europei, attenendosi ad una semplice e spesso transitoria pubblicazione sul sito regionale non basta. Per aiutare le imprese locali è necessario fare molto di più e diffondere con ogni mezzo possibile queste notizie.

Noi di SardegnaBlog ci proviamo, sensibilizzando e denunciando questa grave mancanza. Diffondiamo la notizia il piu’ possibile, magari qualcosa cambierà!

© Riproduzione riservata

8 Commenti su Scandalo Sardegna, sospesi i fondi europei. Perchè? La Regione non li pubblicizza

  1. Vergognoso che si perdano le risorse europee per mero menefreghismo e incapacità sia degli amministratori che dei dirigenti regionali.Se si iniziasse ad addebitare ai responsabili i danni causati sicuramente un po più di impegno lo metterebbero anziche andarsene al mercato di San Benedetto a farsi la spesa o favorire particolari amici infirmandoli di quanto la comunità europea da e lasciando all’oscuro le comunità che tanto bisogno hanno di sapere ed avere indirizzi.

  2. non mi meraviglio affatto!! giacchè…i sig, alla regione sono troppo occupati a come gestire il proprio potere,e a salvarsi il trono! I fondi europei sono sicuramente un forte incentivo per molte imprese sull’orlo del baratro ma…(si veda la situazione trasporti in sardegna)evidentemente i resposnabili di ciò non hanno ritenuto importante propagandare i bandi e gli incentivi, meglio andarsene al mare, fare feste,illudere la gente con progetti che mai vedranno sviluppo..neanche quei soldi avessero dovuto cacciarli loro! VERGOGNA, VERGOGNA,,,

  3. Penso che la cosa più giusta da fare sia che ognuno si prenda le proprie RESPONSABILITA’………….compreso il nostro presidente della regione Sardegna !!!devono iniziare a pagare di tasca gli errori e orrori che ricadono sempre sulle nostre teste .
    Bisogna iniziare ad avere la consapevolezza che sono loro i nostri DIPENDENTI, non noi, i loro schiavi !!!

  4. E’ davvero allucinante. I consiglieri Regionali e parte della opposizione che fa sponda alla maggioranza (vedasi la votazione per ridurre il numero dei consiglieri regionali) si occupano di fare un legge importantissima ” la disciplina dei 25 campi da golf”!!! noto sport locale e finalizzato ad incrementare il PIL della sardegna con la costruzione dei villaggi per ospitare i tanti sportivi golfisti che verranno a trovarci oppure una volta seccata l’erba per ricevere i turisti per il periodo estivo!!???. Ma vi sembra normale in una regione dove i periodi di siccità si ripetono con un periodicità di 7/8 anni si debbano proporre strutture che consumano acqua?? Solo i mentecatti consiglieri regionali se ne dimenticano. Ma d’altronde é vero loro con le indennità che prendono possono pagarsi anche l’acqua minerale per lavarsi. Mi domando? ma da chi diavolo siamo governati!
    V E R G O G N A !!!!!!!
    Se avessero un minimo di dignità se ne andrebbero a casa e solo allora potrebbero guardare in faccia i loro figli

  5. mi piacerebbe tanto capire a logica di questo…magari più siamo poveri più siamo facili da gestire, insomma nn sarebbe nuova come strategia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*