×

Cappe di design: quale scegliere

Ecco come scegliere la cappa di design più adatta alla tua cucina, per prevenire la formazione di fumi, umidità e cattivi odori in casa

cappa design

 

La cappa della cucina è un elemento fondamentale, che deve essere scelto con molta attenzione perché non si tratta solo di un elettrodomestico utile per prevenire la formazione di cattivi odori e di fumi all’interno della cucina. La cappa è un vero e proprio complemento d’arredo, che può fare una grande differenza a livello di stile e che dunque deve essere scelta anche in base a fattori prettamente estetici oltre che funzionali.

Vediamo allora alcuni consigli utili per non rischiare di sbagliare e scegliere il modello di cappa giusto, sia dal punto di vista funzionale che stilistico.

Come scegliere la cappa: fattori estetici

Per quanto riguarda l’estetica esistono varie tipologie di cappe e la più tradizionale è quella ad incasso, che si integra alla perfezione con gli altri arredi della cucina. Spesso e volentieri però questo modello rischia di passare inosservato e non essere valorizzato come dovrebbe ed è per tale ragione che al giorno d’oggi sono molto più di tendenza cappe a vista e dalle forme particolari. Tra i materiali più gettonati troviamo sempre l’acciaio o l’alluminio, che si prestano a qualsiasi tipologia di arredo e che non rischiano mai di stonare. È però possibile trovare in commercio anche delle cappe in stile moderno ricoperte di altri materiali, a seconda del rivestimento presente nella propria cucina.

Sicuramente, quelle più valorizzate in assoluto sono le cappe installate sopra ad una penisola americana. Rappresentano infatti il fulcro della cucina e non rischiano di passare inosservate ma anzi, sono tra gli elementi che si notano al primo colpo.

Le varie tipologie di cappa: filtrante o aspirante?

Dal punto di vista della funzionalità possiamo invece distinguere due grandi tipologie di cappe: quelle filtranti e quelle invece aspiranti. Le differenze sono importantissime, ma è bene precisare sin da subito che non sempre si ha la facoltà di scegliere l’uno o l’altro modello: in molti casi si è costretti ad installare una cappa filtrante.

Cappa aspirante

La migliore in assoluto tra queste due tipologie è sicuramente la cappa aspirante, in quanto è collegata ad una canna fumaria ed è in grado di aspirare tutti i fumi sprigionati dalla cottura dei cibi. Una cappa di questo tipo è senza dubbio più efficace e funzionale rispetto a quella filtrante, ma può essere installata appunto solo in prossimità della canna fumaria.

Cappa filtrante

La cappa filtrante non è collegata alla canna fumaria e si limita a filtrare i fumi e metterli nuovamente nell’aria una volta ripuliti. È naturalmente più semplice da installare ma meno efficace rispetto alla cappa aspirante.

Come scegliere la cappa tra design e funzionalità

Scegliere la cappa non è dunque semplice, perché bisogna trovare il giusto compromesso tra design e funzionalità. Al giorno d’oggi però esistono rivenditori come Damura che propongono elementi d’arredo per la cucina ed elettrodomestici di design davvero molto interessanti, dei migliori marchi, direttamente online. Si possono dunque valutare i differenti modelli per poi procedere all’acquisto della cappa da cucina moderna che presenta le caratteristiche perfette per le proprie esigenze. Non bisogna avere fretta: la scelta deve essere ponderata con una certa calma.

Contents.media
Ultima ora