×

Fungo antizanzara creato in laboratorio per abbattere la malaria

Per abbattere la malaria i ricercatori hanno creato in laboratorio un fungo tossico che uccide il 99% delle zanzare anofele.

zanzare anofele

E’ stato realizzato in laboratorio un altro rimedio per le zanzare, forse il più efficace di sempre. L’Università del Maryland negli Stati Uniti e l’istituto di ricerca IRSS in Burkina Faso hanno condotto degli studi che hanno portato alla creazione del fungo Metarhizium pingshaense, capace di uccidere fino al 99% delle zanzare anofele, quelle che diffondono la malaria.

La creazione del fungo

Anche se gli insetticidi hanno effettivamente ridotto il numero di infezioni e morti, il peso della malaria nel mondo non è diminuito negli ultimi anni. Nel 2017, 219 milioni di persone sono state contagiate dalla malattia e circa 435.000 sono morte. Questo perché le zanzare si stanno evolvendo per resistere agli insetticidi. Gli scienziati hanno così deciso di aggiungere un fungo tossico geneticamente modificato all’arsenale di armi per eliminare le zanzare che trasportano il parassita della malaria.

Lo studio è stato fatto dai ricercatori dell’Università del Maryland negli Stati Uniti e dall’istituto di ricerca IRSS in Burkina Faso, con lo scopo di fermare la diffusione della malattia. Mentre molti agenti patogeni fungini infettano una vasta gamma di ospiti, altri possono attaccare solo pochi eletti: il fungo che hanno creato in laboratorio, il Metarhizium pingshaense, riesce a uccidere fino al 99% delle zanzare anofele. Gli scienziati si sono accertati del corretto funzionamento del fungo in Burkina Faso: le popolazioni di zanzare sono quasi del tutto scomparse dopo circa 45 giorni. Non è la prima volta che i funghi sono utilizzati come un’arma. Infatti, si tratta della strategia alla base del Green Muscle, il pesticida biologico di grande successo, che uccide le cavallette in tutto il mondo.

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.


Contatti:

Contatti:
Francesca Sofia Cocco

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.

Leggi anche