Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Serpente muso di porco: in crescita gli avvistamenti negli Stati Uniti
Scienza & Tecnologia

Serpente muso di porco: in crescita gli avvistamenti negli Stati Uniti

serpente-stati-uniti

Questo rettile originario del continente americano possiede un’insolita tecnica di difesa che lo contraddistingue da tutti gli altri serpenti.

Ha suscitato grande curiosità un post pubblicato lo scorso 7 giugno dalla North Carolina State Parks and Recreation, l’ente governativo che gestisce i parchi naturali dello stato americano. Sulla propria pagina Facebook l’ente ha infatti voluto far conoscere al grande pubblico una specie di serpente decisamente singolare i cui avvistamenti sono frequenti in questo periodo negli Usa: il cosiddetto Heterodon Nasicus, meglio noto come serpente muso di porco.

La particolarità del serpente

Nel post , che ha raccolto numerosi commenti e reazioni da parte degli utenti Facebook, viene infatti spiegata la caratteristica che rende questo serpente così particolare. Si tratta di un elaborato sistema di difesa per il quale, in presenza di situazioni di pericolo, il rettile si sdraia sulla schiena fingendo di essere morto.

Una tecnica che tuttavia sopraggiunge solo come estrema ratio, non prima che il serpente abbia tentato di difendersi in maniere più classiche come raccontato da Amphibian and Reptiles of North Carolina: “Quando sono minacciati, i serpenti muso di porco sibilano fortemente e allargano il collo come fanno i cobra.

Mordono raramente durante questi comportamenti, ma possono colpire ripetutamente. Se l’antagonista continua, il serpente muso di porco fingerà la morte aprendo la bocca, rotolando sulla schiena e contorcendosi”.

Un rettile innocuo per l’uomo

Nonostante alcune leggende metropolitane vogliano il rettile come “capace di uccidere una persona fino a 7 metri di distanza con il suo veleno” il serpente muso di porco (il cui nome deriva proprio dal caratteristico muso all’insù come quello di un suino) non costituisce alcun pericolo per l’essere umano.

Il veleno del serpente infatti non ha particolari effetti sull’uomo, ed eccezion fatta per particolari casi di shock anafilattico il loro morso causa soltanto un leggero rigonfiamento. Il rettile possiede una colorazione grigio pallida, con macchie squadrate verdi e marroni lungo il dorso e secondo il Florida Museum può raggiungere il metro e 20 di lunghezza complessiva.

Tuttavia noi europei non dobbiamo avere alcun timore di incontrarlo. L’areale del rettile è prevalentemente diffuso nel Nord America, nelle zone meridionali di Canada e in quelle nord orientali del Messico.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Nato a Milano, classe 1993, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera dove si laurea in "Nuove Tecnologie dell’Arte". Parallelamente all'ambito artistico, nel quale partecipa a diverse mostre del settore come admin della pagina Facebook Karbopapero 900, durante gli anni universitari sviluppa la passione per il mondo dell’informazione e della comunicazione. Passione che lo porta a diventare collaboratore dapprima per Il Giornale e in seguito per Notizie.it.