×

Scoperte cinque nuove isole in Russia: la colpa è del caldo

Quella che però potrebbe sembrare una bella notizia è in realtà l'ennesimo allarme sui recenti cambiamenti climatici.

scoperte isole russia

Clamorosa scoperta a Nord della Russia, nell’Oceano Artico: cinque nuove isole sarebbero state scovate a seguito di numerosi studi e rilievi iniziati nel 2016. A ufficializzare la scoperta il Ministero della Difesa russo attraverso un comunicato ufficiale sul proprio sito, che rivela però sinistri dettagli.

Scoperte cinque isole in Russia

Ha dell’incredibile quanto recentemente scoperto nelle acque dell’Oceano Artico, a Nord della Russia. A seguito di una serie di eventi iniziati nel 2016 – quasi tre anni fa, sono state scoperte cinque nuove isole. Il Ministero della Difesa russo ha ufficializzato il tutto attraverso un comunicato sul sito ufficiale: un’operazione condotta da Marina Migunova, un ingegnere che – a seguito di misurazioni oceanografiche, aveva scorto la presenza di queste nuove isole mentre si trovava a bordo della nave idrografica Vizir.

Dubbi alimentati ulteriormente dopo che uno studente universitario – per via di alcuni studi condotti per la sua tesi, aveva rilevato le isole mentre analizzava alcune immagini satellitari. Da lì il via ad approfondimenti e specifici studi, conclusi con la spedizione dello scorso 15 agosto nelle acque di Barents e Kara dove, a seguito di altre misurazioni, si è giunti all’acquisizione delle immagini delle nuove isole, apprezzate poi nei dettagli.

Il comunicato del Ministero

“Gli idrogrammi della flotta settentrionale, confermano la presenza di cinque nuove isole nell’Artico. Il gruppo idrografico della flotta del Nord, operando nell’ambito della spedizione integrata della flotta del Nord verso l’arcipelago delle terre di Franz Josef, ha confermato la scoperta di cinque isole. Si trovano nella Baia di Vise, sulla costa di Kara, nell’isola dell’arcipelago settentrionale Novaya Zemlya, nella zona del ghiacciaio Vylki (Nansen).

Sono state scoperte dall’ingegnere Marina Migunova e hanno una superficie compresa tra i 900 ed i 55mila metri quadrati”, le parole ufficiali del Ministero, che rivelano però quanto poco ci sia da festeggiare. Le isole sono state infatti scoperte a seguito delle temperature record che negli ultimi anni hanno interessato anche quelle zone, con picchi che hanno superato – in alcune situazioni, i 30 gradi, e che sarebbero responsabili dello scioglimento dei ghiacci. Un danno che ha portato al cambiamento topografico dei territori e alla scoperta di nuove terre che continuano a emergere in quantità.


Nata a Senigallia, classe 1994, è laureata all'Accademia di Belle Arti di Brera ed ha frequentato l'Ecole Supérieur de Journalisme. Oltre che con Notizie.it, collabora con Waamoz.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lavinia Nocelli

Nata a Senigallia, classe 1994, è laureata all'Accademia di Belle Arti di Brera ed ha frequentato l'Ecole Supérieur de Journalisme. Oltre che con Notizie.it, collabora con Waamoz.

Leggi anche