×

Coronavirus, streaming gratis in zona rossa: i siti che lo offrono

Condividi su Facebook

Con l'estensione della zona rossa a tutta Italia a causa del coronavirus numerosi siti internet offriranno gratis i propri servizi in streaming.

coronavirus-streaming-gratis

Con l’entrata in vigore del decreto “Io resto a casa” varato per fronteggiare l’emergenza coronavirus, numerosi siti web hanno deciso di rispondere all’iniziativa del governo nota come Solidarietà digitale, offrendo gratuitamente i propri servizi in streaming on demand per i cittadini che sono costretti a rimanere in casa fino al 3 aprile. Tra i servizi forniti in maniera gratuita non vi sono solo quelli di mero intrattenimento, ma anche abbonamenti a riviste digitali, offerte di traffico internet e soluzioni per lo smart working: vediamo le principali.

Coronavirus, i siti con streaming gratis

Tra le piattaforme che aderiscono all’iniziativa Solidarietà digitale, promossa dal Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, c’è anche la televisione di Stato, che con il suo servizio on demand Rai Play rende disponibile del 10 marzo tutta la programmazione televisiva trasmessa sui canali Rai del digitale terrestre, potendo quindi accedere al catalogo senza bisogno di registrazione.

Anche il diretto concorrente delle reti Mediaset, cioè Infinity, ha deciso di offrire delle agevolazioni per il periodo di quarantena nella “zona rossa Italia”.

Dal 7 marzo, chiunque si registra sul sito infinitytv.it potrà accedere gratuitamente per due mesi all’intero catalogo della piattaforma. Come molti servizi in streaming tuttavia, durante la registrazione il sito ha bisogno dei dati di una carta di credito attiva, dalla quale preleverà la cifra di un centesimo di euro per poter attivare la piattaforma.

Amazon Prime Video disponeva di un servizio gratuito per i residenti nelle zone rosse già da prima che il governo estendesse il provvedimento a tutto il Paese. Appare dunque molto probabile che l’azienda estenda anch’essa la promozione, la quale durerà fino al prossimo 31 marzo. Contenuti gratuiti anche sul portale europeo Open Ddb, che offre il cosiddetto streaming di comunità in licenza Creative Commons, promosso dall’associazione SMK Videofactory.

Gli abbonamenti a giornali e riviste

Per quanto riguarda invece giornali e riviste, in occasione dell’approvazione del decreto il Gruppo Mondadori offre gratuitamente per tre mesi abbonamenti alle sue principali iniziative editoriali come CasaFacile, Chi, Donna Moderna, Focus, Focus Junior, Focus Storia, GialloZafferano, Grazia, Icon, Icon Design e Tv Sorrisi e Canzoni.

Simile iniziativa anche da parte del Gruppo Gedi, che offre sempre per la durata di tre mesi abbonamenti gratuiti ai quotidiani La Stampa, La Repubblica e Il Mattino di Padova.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche