×

Alone intorno al sole: cos’è e perché si forma

L'alone intorno al cielo è un fenomeno naturale dall'impatto visivo straordinario. Cos'è e da cos'è causato?

Alone intorno al sole: cos'è e come si forma
L'alone intorno al cielo è un fenomeno naturale dall'impatto visivo straordinario. Cos'è e come funziona.

L’alone intorno al sole è un fenomeno naturale che ha tenuto con il naso all’insù nella giornata di oggi, 16 aprile, e ha generato molta curiosità delle persone, chiuse in casa per la quarantena per coronavirus, che durerà ancora fino al 3 maggio.

Particolarmente visibile dalla Toscana, si tratta di un fenomeno naturale che forma un cerchio perfetto intorno al sole, con un sistema simile a quello che forma gli arcobaleni.

L’alone intorno al sole: cos’è

L’alone intorno al sole è un fenomeno ottico di grande impatto visivo. Chiamato anche arco di ghiaccio, nimbo o aureola si tratta di una rifrazione della luce solare causata da cristalli di ghiaccio nei freddi cirri ad altitudini comprese tra i 6mila e i 12mila metri, nella parte superiore della troposfera e nella quale la luce viene riflessa e rifratta dai micro cristalli di ghiaccio in sospensione.

La rifrazione genera un cerchio perfetto intorno al sole. L’alone stesso è di un bianco accecante con sfumature rosse e violacee. L’area interna al cerchio è solitamente più scura. Si può generare intorno a fonti di luce molto forti, come altri astri (come la Luna) o addirittura intorno ai lampioni, quando la temperatura esterna è molto bassa o c’è la nebbia.

Il fenomeno è molto simile a quello degli arcobaleni. La differenza si trova nella fonte della rifrazione: nell’arco di ghiaccio è causata dai cristalli di ghiaccio sospesi nelle nuvole, mentre negli arcobaleni la rifrazione è dovuta dalle gocce di pioggia o ad altra acqua liquida sospesa nel cielo.

Prima dello sviluppo della moderna meteorologia, l’arco di ghiaccio serviva a determinare l’arrivo di un fronte caldo, quindi di pioggia, derivante dai cirri nel cielo.

Contents.media
Ultima ora