×

Sm-Covid-19: boom di download per l’app concorrente di Immuni

Sm-Covid-19: boom di download per l'app concorrente di Immuni: già 10.000 utenti l'hanno scaricata.

sm-covid-19-app
Sm-Covid-19: l'app italiana che fa concorrenza a Immuni

Il coronavirus scatena la concorrenza tech sugli store delle app: Sm-Covid-19 sfrutta le polemiche che coinvolgono ‘Immuni’ e viene subito lanciata sul mercato. Si tratta di un’applicazione gratuita, made in Italy e già disponibile, tant’è che sta spopolando sugli store Apple e Android dove nelle ultime ore è stata scaricata oltre diecimila volte.

Sm-Covid-19, oltre a sfruttare la bagarre politica su Immuni, si è potuta avvantaggiare dalla lentezza burocratica per il lasciapassare dell’app governativa: “Già nei primi giorni dopo il lancio la risposta in termini di download era stata buona – raccontano stupiti i programmatori – Ma da quando è circolata la notizia che scaricare Immuni sarebbe potuto diventare obbligatorio, in poche ore abbiamo sfondato quota diecimila download, e il ritmo sta crescendo ogni minuto di più”.

Sm-Covid-19 app: come funziona

La app Sm-Covid-19 è prodotta dalla software house campana SoftMining. Si tratta di un’azienda molto attiva nell’ambito del gaming e promotion.

Sul sito web ufficiale, inoltre, vi è un’intera sezione dedicata alla nuova app Sm-Covid-19, anche perché fanno sapere i progettisti che: “Da quando in Cina è cominciato il contagio e si è capito che l’app di tracciamento dei contagi sarebbe stata un’arma decisiva nella lotta al Covid, per questo abbiamo deciso di metterci a lavoro su questa strada”.

Stefano Piotto, professore associato dell’Università di Salerno, evidenzia come l’obiettivo è quello di mettere: “Gratuitamente a disposizione delle persone uno strumento cruciale, insieme ovviamente a tamponi e mascherine, in questa fase del contagio.

Così abbiamo studiato questa app che utilizza il bluetooth Le, la stessa tecnologia su cui si appoggerà Immuni, e lavora in totale anonimato”. Poche settimane di lavoro e l’app era già pronta, disponibile sui principali store che non hanno avuto problemi ad ospitarla.

I dubbi su queste app

Anche per Sm-Covid-19, comunque, resta aperto il dibattito sull’utilità, sul tracciamento dei dati personali e sulla geolocalizzazione. “Noi abbiamo partecipato alla call ministeriale. – racconta Piotto a La Repubblica – Abbiamo precisato che lavoravamo a titolo gratuito e che avremmo donato il codice al Governo. Quando abbiamo compilato il modulo on line, è comparsa sul monitor la scritta ‘Grazie'”. Nessuna interazione con il Governo e non ci sono state più notizie in merito, se non quando è stata annunciata Immuni della Bending Spoons.

Dalla SoftMining però nessuna polemica. “Non è importante chi produca l’app. L’importante è che funzioni bene, che venga scaricata dagli italiani, ovviamente sotto forma volontaria e, soprattutto, che sia interoperativa, cioè che collezioni dati che possano essere messi in condivisione con altre autorità sanitarie mondiali. Per questo, lo diciamo già da ora, siamo pronti ad ogni forma di collaborazione, ovviamente a titolo gratuito”.

Contents.media
Ultima ora