×

App Immuni: Bending Spoons ne mostra le prime immagini

Condividi su Facebook

Mentre Android e iOS si aggiornano per accogliere l'App Immuni, Bending Spoons pubblica le prime schermate dell'interfaccia.

Bending Spoons pubblica le prime schermate dell'App Immuni
Diffuse le prime schermate dell'App Immuni, creata da Bending Spoons.

La casa produttrice dell’App Immuni, Bending Spoons, mostra alcune immagini di come sarà l’interfaccia utente sugli smartphone. Nel frattempo, escono le nuove versioni dei sistemi operativi Android e iOS che consentiranno all’App il corretto funzionamento.

L’interfaccia dell’App Immuni

La società Bending Spoons ha dunque reso disponibile la documentazione e alcune schermate preliminari dell’App Immuni, in inglese sul sito GitHub. Una parte del vademecum è più descrittiva mentre l’altra contiene tutte le informazioni relative al funzionamento della versione italiana.

Bending Spoons pubblica le prime immagini di Immuni

Al momento non è ancora disponibile il codice sorgente, ma non appena finalizzato ed eseguiti i test di sicurezza sarà pronto al rilascio. Il Governo infatti lo renderà pubblico solo una volta accertatosi della sua forma finale, a prova di bug.

Una schermata dell'App Immuni

Immuni userà il framework di Apple e Google per gestire le notifiche e la fase di scambio chiavi, avvalendosi del sistema Bluetooth invece che del Gps.

Interfaccia App Immuni

Bending Spoons conferma il rispetto della privacy

Massima attenzione e rispetto per la privacy, come già comunicato in diverse sedi nonostante perduri la polemica in merito a questa delicata questione: nella documentazione pubblicata su GitHub è presente un capitolo che parla proprio di dati personali.

App Immuni, schermata protezione

Ad essere condivisi saranno alcune informazioni tecniche ed epidemiologiche come:

  • Regione e provincia di residenza
  • giorno in cui è avvenuta l’esposizione
  • durata dell’esposizione
  • attenuazione del segnale usato per stimare la distanza tra due utenti durante l’esposizione
  • nel caso in cui una persona sia positiva al tampone e abbia deciso di inviare i suoi dati di positività al server, una stima dell’indice di contagiosità
  • alcune chiavi temporanee anonime.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Contents.media