×

Flop della App per Covid 19, difetti in Giappone e Francia

Condividi su Facebook

App per Covid 19, flop in diversi Paesi del mondo. Il Giappone sta affrontando problemi tecnici, in Italia pochi scaricano Immuni.

App per Covid 19: è flop
Il flop delle App per il tracciamento del Covid 19.

Flop delle App di tracciamento per il Covid 19, nel mondo sono diversi i Paesi che si stanno confrontando con problemi tecnici e basso numero di utenti. In Giappone l’applicazione per smartphone, che funziona tramite Bluetooth come Immuni, è stata temporaneamente sospesa per disguidi a soli 4 giorni dal lancio.

Il flop della App per Covid 19

Secondo quanto ha spiegato il ministro giapponese Katsunobu Kato, ci sarebbe un bug per il quale l’App non accetta né registra i codici non emessi dal ministero della Sanità. Come per Immuni, dovrebbe invece accettare solo codici assegnati dalle struttura sanitarie ai positivi al Coronavirus, allertando chi è stato in contatto con loro, cancellandone i dati dopo 14 giorni.

Nonostante questo intoppo di discreta entità, sembra che comunque sia stato un successo: numerosissimi giapponesi hanno scaricato l’applicazione di tracciamento. Non si può dire la stessa cosa per l’Italia, invece, che al 22 giugno 2020 ha registrato soltanto 3 milioni e mezzo di utenti.

Intoppi in Inghilterra e Francia

Nel Regno Unito si riparte da capo, dopo aver sperimentato un sistema diverso sull’Isola di Wight, per un mese, e riscontrandone incompatibilità con iPhone. Ora dunque l’App si baserà sulla piattaforma messa a punto da Google e Apple, permettendo l’interoperabilità con le applicazioni di altri Paesi.

La Francia invece rimane bloccata con un sistema tutto suo, che non permette di collegarsi ad altre App su territorio diverso da quello locale e quindi presenta diversi limiti di utilizzo.

Il vero flop si registra qui, con appena 1,9 milioni di download in addirittura 3 settimane dal lancio ufficiale.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche

coronavirus isolato ceinge napoli
Scienza & Tecnologia

Coronavirus, isolato ceppo al Ceinge di Napoli

12 Luglio 2020
I ricercatori del Ceinge di Napoli hanno potuto isolare un ceppo della sequenza genetica del coronavirus. Pronto il confronto con gli altri ceppi.
Entire Digital Publishing - Learn to read again.