×

Il Covid posticipa l’Earth Overshoot Day, risorse esaurite il 22 agosto

Condividi su Facebook

La pandemia di coronavirus ha fatto slittare in avanti di un mese l'Earth Overshoot Day, il giorno in cui la terra esaurisce le risorse disponibili.

A seguito della pandemia di coronavirus che ha travolto l’umanità all’inizio del 2020 quest’anno viene posticipato di oltre tre settimane l’Earth Overshoot Day: cioè il giorno in cui il pianeta finisce simbolicamente tutte le risorse biologiche a disposizione.

Dal 22 agosto, giorno in cui quest’anno cade l’Earth Overhoot Day, fino alla fine dell’anno la terra sarà dunque costretta a consumare risorse in eccesso rispetto a quante ne vengono prodotte. Erano tuttavia 15 anni, dall’Overshoot del 25 agosto del 2005, che la ricorrenza non cadeva così avanti nel corso dell’anno.

Il 22 agosto è l’Earth Overshoot Day

Secondo i calcoli effettuati da Global Footprint Network, organizzazione no-profit che ogni anno pubblica il rapporto sulle risorse consumate sul pianeta, lo slittamento dell’Overshoot è stato provocato principalmente dagli effetti del lockdown internazionale dovuto alla pandemia di coronavirus.

La quarantena ha infatti imposto un forte frano ai consumi della popolazione mondiale, rallentando anche l’inquinamento generale.

Come dichiara anche Laurel Hanscom, Ceo di Global Footprint Network: “L’umanità è stata unita dalla comune esperienza della pandemia e ha mostrato quanto siano intrecciato le nostre vite. Allo stesso tempo non possiamo ignorare la profonda diseguaglianza delle nostre esperienze né le tensioni sociali, economiche e politiche che non state esacerbate da questo disastro globale”.

La diminuzione dei consumi

Tra i valori positivi registrati durante questi ultimi mesi ad esempio troviamo un calo delle emissioni di carbonio (-14,5%) e un minor consumo di legname (-8,4%), che complessivamente costituiscono una diminuzione del 9,3% dell’impato ecologico dell’umanità sul pianeta: “Gli sforzi per rispondere alla pandemia hanno dimostrato che è possibile spostare le tendenze del consumo di risorse ecologiche in un breve lasso di tempo.

E abbiamo assistito a ciò che è possibile quando l’umanità si unisce per perseguire un risultato comune. Quale risultato comune può essere più importante del nostro successo a lungo termine sul nostro Pianeta?”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
petronillo politico corrotto minaccia vicchy
23 Agosto 2020 17:16

industrie giace e compagnia


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.