×

Whatsapp, cosa cambia con i nuovi termini da febbraio 2021

Condividi su Facebook

L'app di messaggistica istantanea più famosa al mondo cambierà entro febbraio 2021 i propri termini e condizioni.

whatsapp-cosa-cambia-a-febbraio
whatsapp-cosa-cambia-a-febbraio

Cosa cambia a febbraio 2021 se non si accettano i nuovi termini e condizioni di Whatsapp? L’app di messaggistica istantanea da alcuni giorni sta inviando ai propri utenti delle nuove regole da accettare. Vediamo cosa potrebbe accadere se decidessimo di non accettare.

Whatsapp, cosa cambia a febbraio?

Le nuove norme sulla privacy che Whatsapp sta mostrando agli utenti dell’app sembrano proprio obbligatorie. Quindi chi si rifiuterà di accettare le condizioni sarà costretto ad disinstallare l’app a partire dall’8 febbraio 2021. Soltanto accettando i nuovi aggiornamenti sarà possibile continuare a utilizzare Whatsapp e i suoi servizi.

Ma cosa cambia nel dettaglio? Secondo quanto fa sapere l’azienda amministrata da Mark Zuckerberg, gli account interessati dai cambiamenti saranno solo quelli “business”.

Non ci saranno cambiamenti nella condivisione dei dati con Facebook in merito alle chat non business e alle informazioni sull’account e, per quanto riguarda la messaggistica aziendale, non stiamo imponendo agli utenti di condividere i dati“.

Lo scopo della notifica che riceveremo tutti entro l’8 febbraio sarà quello di fornire informazioni specifiche, più chiare e dettagliate sull’utilizzo dei dati personali da parte dell’azienda americana. Secondo quanto viene riportato, la volontà, quindi, non sarebbe quella di aumentare il numero di dati personali che dall’app di messaggistica istantanea possa inviare sugli altri social network di Zuckerberg, come Facebook.

Non ci sono modifiche alle modalità di condivisione dei dati di WhatsApp nella Regione europea (incluso il Regno Unito) derivanti dall’aggiornamento dei termini di servizio e dall’Informativa sulla privacy” – fanno sapere i dirigenti di Whatsapp in una nota.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media