×

Varese: identificata rarissima variante covid thailandese

Varese, rarissima variante covid thailandese, l'equipe del professor Fabrizio Maggi ha sequenziato il genoma ed ha fatto la scoperta

La variante caso unico con paziente proveniente dall'Egitto

A Varese identificata una rarissima variante covid di ceppo thailandese. Il laboratorio di microbiologia dell’Asst Sette Laghi l’ha scoperta ed ha potuto appurare che finora è stato censito un solo altro caso al mondo. Il responsabile del laboratorio Fabrizio Maggi e la sua equipe hanno notato qualcosa di strano in fase di sequenziamento.

In pratica, mentre veniva ‘mappata’ una proteina spike, cioè la ‘testa di ponte’ con cui il virus Sars Cov 2 invade le cellule, si è rivelata una struttura molecolare strana.

Varese, rarissima variante covid Thailandese: la scoperta

Strana nel senso che era diversa da quelle fino ad allora sequenziate, anche in merito alla variante inglese che ormai in Italia è tristemente ‘endemica’. C’erano già state individuazione di varianti specifiche nel laboratorio di Varese, ma come quella prima mai.

Il professor Maggi, che ha anche la cattedra di Microbiologia presso l’università dell’Insubria, ha mobilitato il suo team ed ha studiato la nuova sequenza. La scoperta di nuove varianti covid è ormai all’ordine del giorno, e va ricordato che essa non coincide necessariamente con un allarme sociale più alto.

Anche al San Raffaele sono concordi: è unica

Al momento esiste una lettura ipotetica ma molto plausibile perché trova concordi anche gli analisti del San Raffaele di Milano: che cioè si tratti di una variante unica e con unico precedente ed unico spot di identificazione: in Thailandia.

Pochi giorni fa a Brescia era stat isolato un caso di variante nigeriana , peraltro già nota. A Milano avevano provveduto a ricostruire l’intero genoma e il responso era stato unanime: si tratterebbe di “una variante del virus riscontrata solo un’altra volta nel mondo, in un luogo molto lontano dall’Italia, in Thailandia, isolata in un viaggiatore di ritorno dall’Egitto”.

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Giampiero Casoni

Giampiero Casoni è nato a San Vittore del Lazio nel 1968. Dopo gli studi classici, ha intrapreso la carriera giornalistica con le alterne vicende tipiche della stampa locale e di un carattere che lui stesso definisce "refrattario alla lima". Responsabile della cronaca giudiziaria di quotidiani come Ciociaria Oggi e La Provincia e dei primi free press del territorio per oltre 15 anni, appassionato di storia e dei fenomeni malavitosi. Nei primi anni del nuovo millennio ha esordito anche come scrittore e ha iniziato a collaborare con agenzie di stampa e testate online a carattere nazionale, sempre come corrispondente di cronaca nera e giudiziaria.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora