×

Scimmia rapisce ed uccide un neonato che aveva strappato al seno della madre

La tragedia si è consumata il 20 giugno nel villaggio di Mwamgongo, dove una scimmia di specie non identificata rapisce ed uccide un neonato

Una amadriade, scimmia tutt'altro che rara in Tnzania

Arriva dall’Africa la terribile notizia di una scimmia che rapisce ed uccide un neonato che aveva strappato al seno della madre. I media spiegano che la tragedia si è consumata ieri, 20 giugno, in un villaggio della Tanzania dove il primate ha fatto irruzione in casa con in suoi simili ed ha afferrato il neonato mentre la madre lo stava allattando per poi fuggire.

Purtroppo il piccolo è stato ferito a morte dall’animale che si è intrufolato in casa insieme ad altri suoi simili. I tentativi di familiari e soccorritori di rianimare il piccolo sono purtroppo andati a vuoto. 

Scimmia rapisce ed uccide un neonato

L’uccisione si è verificata nel villaggio di Mwamgongo, in Tanzania occidentale. La madre della piccola vittima, Shayima, stava allattando il suo Luhaiba Said di appena un mese di vita quando un gruppo di scimmie ha fatto irruzione nell’appartamento.

Gli animali si sono diretti in verso il neonato che in quel momento si trovava tra le braccia della donna ed una delle scimmie ha strappato il bambino dalle braccia della madre e lo ha portato via

L’inseguimento e l’uccisione del piccolo

La madre si è messa all’inseguimento del primate assieme ai vicini e la scimmia ha lasciato la presa e ha abbandonato il neonato che però pare abbia riportato delle ferite rivelatesi mortali: il piccolo sarebbe stato gravemente ferito in particolare alla testa e al collo.

La specie di scimmia autrice dell’incursione non è stata specificata, ma il rapimento di piccoli di altri mammiferi a scopo alimentare è di solito prerogativa degli antropomorfi bonobo o delle svelte e robuste scimmie “cinocefale”, famiglia di cui fanno parte amadriadi e babbuini.

Contents.media
Ultima ora