×

Sciopero generale 11 ottobre 2021: che categorie protestano e quali sono le fasce orarie garantite

Le richieste dei sindacati riguardano tutti i settori del lavoro pubblico: dai contratti a tempo indeterminato alla parità salariale per le donne.

sciopero 11 ottobre 2021

Lunedì 11 ottobre 2021 è previsto uno sciopero generale che durerà circa 24 ore e coinvolgerà diversi settori. Alcuni servizi e alcune fasce orarie saranno ugualmente garantite.

Previsto uno sciopero generale per l’11 ottobre 2021

I sindacati hanno indetto uno sciopero generale per la giornata di lunedì 11 ottobre.

Previste alcune manifestazioni nelle principali città italiane.

Dopo lo sciopero dei lavoratori Alitalia, che ha interessato l’aeroporto di Fiumicino, l’11 ottobre è atteso lo stop dei trasporti (treni, aerei, autobus, metro, traghetti). Le proteste potrebbero interessare anche scuola e uffici pubblici.

Sciopero generale 11 ottobre 2021: le richieste dei sindacati

Secondo i Cobas (la Confederazione dei Comitati di Base), il Piano nazionale di ripresa e resilienza “non costituisce una svolta nell’uso pubblico e sociale dell’ingente massa di denaro”.

Attraverso lo sciopero organizzato per il prossimo 11 ottobre, si chiede la riduzione del tempo di lavoro a parità di salario con l’obiettivo di contrastare la disoccupazione. Inoltre, si chiede la regola generale del contratto a tempo indeterminato, l’abolizione Jobs Act e della riforma Fornero. Trattati anche i temi generali del mondo del lavoro, come la parità salariale per le donne, il reddito universale e il potenziamento del trasporto pubblico.

Sciopero generale 11 ottobre 2021: le fasce orarie garantite

Si attende quindi lo stop dei treni di Trenitalia e di Italo. Nel primo caso, l’azienda assicura servizi minimi di trasporto. Per consultare la lista degli spostamenti garantiti è sufficiente accedere al sito di Trenitalia. I treni che si trovano in viaggio nel momento in cui inizia lo sciopero permetteranno ai pendolari a bordo di arrivare alla destinazione finale, se raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale.

Anche la lista dei treni Italo garantiti è disponibile online. Circa il 50% dei servizi programmati in fascia di sciopero arriveranno comunque a destinazione. Il trasporto regionale garantisce i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione. I mezzi pubblici saranno quindi assicurati dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali.

A Roma lo sciopero interesserà Atac, Roma Tpl e Cotral. Inizierà alle ore 08.30 e aderiranno bus, filobus, tram, metropolitane e le ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Termini-Centocelle e Roma-Lido. Trasporto garantito fino alle 08.30 e dalle 17:00 alle 20.00. Anche a Milano si fermeranno tutti i mezzi pubblici Atm. A rischio anche i treni regionali di Trenord. Per loro, infatti, lo sciopero è previsto dalle ore 21.00 del 10 ottobre alle 21.00 del giorno successivo. Garantite le fasce orarie 06.00-09.00 e 18.00-21.00

Aderiranno all’agitazione sindacale anche i mezzi pubblici di Napoli, dove il servizio sarà garantito dalle 05.30 alle 08.30 e dalle 17.00 alle 20.00. Disagi previsti anche a Torino e Bari.

Contents.media
Ultima ora