×

Sciopero trasporti, i sindacati lanciano l’appello: “Alta partecipazione. Soluzione non rinviabile”

Le parti sindacali, nell'ambito dello sciopero dei trasporti di 24 ore, hanno chiesto una soluzione tempestiva che porti ad un nuovo contratto.

Sciopero trasporti sindacati

Lo sciopero dei trasporti di 24 ore ha riscosso un’alta partecipazione raggiungendo in diverse località picchi del 100%. A darne notizia i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl autofferrotranvieri che, in una nota, hanno lanciato un appello chiedendo una soluzione tempestiva al problema, nella fattispece.

il rinnovo del contratto.  “Dopo due scioperi non è più possibile rinviare la soluzione del problema” si legge dal comunicato. 

Sciopero dei trasporti, i sindacati lanciano un appello per il rinnovo del contratto 

  “È un’adesione molto alta, a dimostrazione della necessità di lavoratori e lavoratrici di vedere rinnovato il contratto nazionale autofferrotranvieri – internavigatori (area mobilità) con relativo adeguamento dei salari e delle condizioni di lavoro”, sono queste le parole del sindacati riportate in un comunicato ufficiale nella quale è stato fatto un bilancio dello sciopero dei trasporti a poche ore dalla conclusione. 

Si legge ancora: “Di fronte a questa alta partecipazione alla protesta per il rinnovo del ccnl è ancora più necessaria la convocazione in sede istituzionale, alla presenza di tutti i soggetti coinvolti nella trattativa che da molti mesi non registra progressi per l’indisponibilità delle associazioni datoriali Asstra, Agens e Anav ad affrontare e risolvere le criticità esistenti”.

Luigi Sbarra: “Bisogna sbloccare il rinnovo del contratto”

Nel frattempo il segretario della CISL Luigi Sbarra attraverso un post su Twitter ha chiesto lo sblocco del rinnovo del contratto: “La Cisl condivide e sostiene le ragioni dello sciopero generale nel trasporto pubblico locale dei sindacati di categoria. Bisogna sbloccare il rinnovo del contratto collettivo nazionale, migliorare le condizioni lavorative, normative e salariali, garantire un servizio di qualità ai cittadini”.

Contents.media
Ultima ora