> > Sciroppo per la tosse killer: morti 200 bambini

Sciroppo per la tosse killer: morti 200 bambini

sciroppo killer

In Indonesia sono morti 200 bambini a seguito della somministrazione di uno sciroppo per la tosse: il farmaco killer conteneva liquido antigelo

In Indonesia, uno sciroppo per la tosse è stato ritirato dal commercio dopo essere stato collegato a un’impennata di morti, soprattutto bambini, che si aggira intorno a 200 decessi.

Autorità accusate di aver messo il farmaco in circolazione.

Era composto da liquido antigelo

Il caso del farmaco bandito dagli scaffali chiama in causa il ministero della Salute, l’Agenzia nazionale del farmaco e dell’alimentazione e sette compagnie coinvolte nella produzione e nella commercializzazione dello sciroppo killer in Indonesia. L’accusa sostiene che nel prodotto ci fossero componenti di prodotti industriali impiegate in quantità eccessive, tra cui il liquido antigelo.

Il risarcimento richiesto dalla class action

Lo sciroppo per la tosse è finito nel vortice di una class action contro il governo, accusato di aver autorizzato la messa in commercio di un farmaco killer. Nella class action presentata lo scorso 18 novembre, le famiglie delle vittime chiedono un risarcimento danni di oltre 127mila dollari per ogni persona che ha perso la vita e di 64mila dollari per ogni persona che è rimasta colpita ma senza subire conseguenze letali.

Un caso simile si è verificato in Gambia, dove si sono registrati 70 decessi di bambini in seguito alla somministrazione di quattro sciroppi, prodotti da una società indiana e che si sospetta siano stati contaminati.