×

Scontri carcere in Ecuador: le vittime salgono a 68

Si sono verificati scontri violenti presso la prigione di Guayaquil, in Ecuador.

Ecuador

Lo scorso 12 novembre si sono verificati violenti scontri tra bande rivali presso il carcere di Guayaquil, sito nella parte occidentale dell’Ecuador. Dai dati resi noti al momento sarebbero state uccise 68 persone e ferite altre 25. Il carcere del Litoral di Guayaquil è la struttura detentiva più grande della nazione.

Ecuador, scontri nel carcere di Guayaquil: 100 morti lo scorso settembre

Gli scontri sono avvenuti in una zona in cui, secondo le autorità, sono presenti almeno 700 individui. Lo scorso settembre, nel medesimo carcere, sono decedute oltre 100 persone, sempre a causa di altri scontri tra bande rivali. Secondo quanto affermato da Pablo Arosamena, governatore della provincia del Guayas, gli scontri sono stati causati da una contesa per il controllo del territorio, dopo la liberazione di un capobanda. 

Carcere in Ecuador: il commento di Pablo Arosamena

Riferendosi agli scontri presso il carcere di Guayaquil, Pablo Arosamena, tramite alcune dichiarazioni riportate dal Post, ha provato a ricostruire l’inizio di tutto: “Dal momento che questa sezione della prigione era senza un capobanda – ha detto – gli altri gruppi hanno provato a inserirsi e hanno compiuto un vero massacro”.

Carcere in Ecuador: il lavoro della polizia

Gli scontri prsso il carcere di Guayaquil sono proseguiti, seppur con minor intensità, anche lo scorso 13 novembre.

Gli agenti di polizia hanno ritrovato esolosivi, coltelli e armi da fuoco. Anche l’esercito è intervenuto per garantire la sicurezza locale.

Contents.media
Ultima ora