Scossa di terremoto ad Amatrice: sisma di magnitudo 3.6
Scossa di terremoto ad Amatrice: sisma di magnitudo 3.6
Cronaca

Scossa di terremoto ad Amatrice: sisma di magnitudo 3.6

Scossa di terremoto

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 è stata registrata la scorsa notte ad Amatrice. non si segnalano particolari danni.

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.6 si è verificata la scorsa notte, intorno alle 4.48, ad Amatrice, in provincia di Rieti. Secondo quanto è stato riferito dai rilevamenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto ha avuto ipocentro a dieci chilometri di profondità. L’epicentro, invece, è stato rilevato a due chilometri a nord-est di Amatrice. Fino a questo momento non si segnalano particolari danni a cose o persone.

Scossa di terremoto ad Amatrice

La terra torna a tremare sotto ad Amatrice, dove la notte scorsa si sono vissuto ancora momenti di paura e tensione. Intorno alle ore 4.48 si è infatti verificata una scossa di terremoto di magnitudo 3.6, che fortunatamente non ha provocato fino a questo momento particolari danni a cose o persone. Secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il sisma ha avuto ipocentro a dieci chilometri di profondità. L’epicentro, invece, è stato individuato a a due chilometri a nord-est di Amatrice, a otto chilometri da Accumuli, a undici da Campotosto (in provincia de L’Aquila) e a quindici da Arquata del Tronto (in provincia di Ascoli Piceno).

Come già detto in precedenza, fortunatamente finora non si sono registrati danni a persone o cose.

Ma soltanto tanta paura per la cittadina che nell’agosto di due anni fa era stata colpita da un terribile terremoto che ha causato numerose vittime. Quella accaduto la scorsa notte è solamente l’ultimo episodio di sisma avvenuto ad Amatrice, che non più tardi di un mese fa, a dicembre, era tornata a tremare. Secondo le ultime informazioni raccolte, quest’ultima scossa di terremoto è stata avvertita in diverse località, come ad esempio Ascoli Piceno, Teramo, L’Aquila, Sant’Egidio alla Vibrata, L’Aquila, Tossicia, Castel di Lama, San Benedetto del Tronto, Falerone, Cingoli, Caldarola.

Intervenuto ai microfoni dell’Adnkronos, il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ha voluto commentare la situazione che si è vissuta e che si sta vivendo tuttora nella cittadina in provincia di Rieti. In particolare Pirozzi ha dichiarato che la scossa si è sentita parecchio. Ma comunque non ci sono danni, anche perchè ad Amatrice ormai non c’è più praticamente nulla. Il sindaco di Amatrice ha concluso, affermando che la cosa più importante da fare in questo momento è quella di ricostruire le case.

I precedenti

Come già accennato in precedenza, quello che si è verificata questa notte è solamente l’ultima scossa di terremoto che negli ultimi tempi è stata avvertita ad Amatrice. Lo scorso dicembre, infatti, è stato rilevato sempre nella stessa città un sisma di magnitudo 4.0. In quella circostanza, secondo i rilevamenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il terremoto ha avuto ipocentro a otto chilometri di profondità. L’epicentro invece è stato localizzato a tre chilometri da Amatrice, nove da Campotosto, quindici da Cortino, sedici da Arquata del Tronto e sedici da Terni. Anche in quella occasione, comunque, nonostante la scossa sia stata avvertita anche a Roma, non si sono registrati particolari danni a cose o persone.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche