Scritture contemporanee, un festival fuori dagli schemi | Notizie.it
Scritture contemporanee, un festival fuori dagli schemi
Cronaca

Scritture contemporanee, un festival fuori dagli schemi

Argomenti trattati

Dal 15 al 19 luglio, Bologna ospiterà uno degli eventi più eclettici del palinsesto culturale estivo, SUONI – Scritture Contemporanee, festival di poesia e musica che vanta la direzione artistica di Massimiliano Martines.

Nonostante la sua giovane età, Martines – performer, poeta, music maker – può vantare un curriculum artistico di notevole spessore; questa non è la sua prima prova alla direzione artistica di eventi in una città che, in questo momento, risente della complessa situazione delle Istituzioni locali.

La stabilità politica – afferma Martines –è condizione sine qua non perché le iniziative che vengono dal basso possano avere luogo, quindi il primo augurio che facciamo a noi stessi e alla nostra iniziativa è quella di avere in un futuro immediato dei riferimenti certi”.

Tra le iniziative in programma, segnaliamo il concerto per didjeridoo di Gianni Placido (Jamboree – 15 LUGLIO Via del Rondone 4 – ore 21.15); la performance di Massimiliano Martines (16 LUGLIO Parco di Villa Aldrovandi Mazzacorati – Via Toscana 17 – ore 21.15 ] cui seguirà il concerto di Alberto Fortis, uno degli artisti più innovativi della scena musicale italiana che proporrà alcuni suoi successi e brani della nuova produzione accompagnandosi al pianoforte.

La presenza di Fortis in Suoni– spiega Martines – come del resto quella degli altri artisti presenti in cartellone, non può che aumentare il prestigio e la credibilità che anno dopo anno il nostro lavoro sta coraggiosamente conquistandosi”.

Luigia Bencivenga

luigia bencivenga
guarda il mio profilo
su giovaniartisti.it

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora