Come scrivere lettera di presentazione efficace
Come scrivere lettera di presentazione efficace
Economia

Come scrivere lettera di presentazione efficace

Oltre al CV, per presentarsi al meglio davanti ad un eventuale datore di lavoro, è importante avere una lettera di presentazione: ecco come scriverla.

Moltissime persone, quando devono presentare domanda per ottenere un posto di lavoro, tendono ad inviare solamente il proprio curriculum vitae (CV), trascurando un aspetto particolarmente importante durante delle selezioni per futuro personale: la lettera di presentazione.

Cos’è una lettera di presentazione

Una lettera di presentazione non è altro che un breve comunicato diretto alla persona a cui si fa riferimento per la propria candidatura, nel quale bisogna riportare in maniera breve, chiara e diretta, una breve presentazione della propria persona. Tali lettere vanno inviata e spesso vengono richieste principalmente via mail, oppure cartacee nel caso in cui il selezionatore richieda una copia cartacea del curriculum. Nel caso della mail, la lettera non va allegata come il curriculum, ma va messa nel corpo del testo, lasciando solo il curriculum vitae come allegato.

Come scriverla

In questa lettera bisogna riportare delle informazioni principalmente legate alle proprie competenze, le proprie esperienze lavorative e ovviamente la volontà di essere assunti nel posto di lavoro selezionato. Detto così sembra molto semplice, ma in realtà, bisogna stare attenti ad alcuni fattori che potrebbero minare la vostra richiesta, tali da rendere la vostra lettera di presentazione non solo poco idonea, ma anche seccante per colui che la deve leggere.

In primo luogo, mai usare lettere “prestampate”, ovvero modelli già fatti ai quali aggiungere unicamente i propri dati; immaginatevi voi al posto del selezionatore, a dover leggere decine di lettere di presentazione pressoché uguali. Certamente potrete convenire che non sarebbe proprio il massimo. Ogni volta che scrivete ad un’azienda, fate dunque in modo di adeguare la lettera che dovete scrivere: se conoscete il cognome della persona a cui scrivete per esempio, usatelo, evitando di rivolgervi a lui tramite la sua carica. Dunque è meglio scrivere “Spett.le signor Rossi” piuttosto che “ Spett.le Direttore del personale”. Sempre per adeguare la lettera all’azienda a cui la si invia, evitate di mettere esperienze lavorative o competenze ininfluenti per il lavoro a cui si concorre: se quindi inviate una lettera per un posto da professore, evitate di parlare di eventuali esperienze di lavoro slegate dall’ambito dell’istruzione. Ricordate difatti che la lettera di presentazione non è il curriculum, ma semplicemente una veloce e mirata presentazione per rendere maggiormente invitante la vostra candidatura! Se possibile infine, fate notare che vi siete informati adeguatamente prima di esservi candidati: se per esempio l’offerta è stata da voi scoperta dal sito internet dell’azienda in cui vorreste lavorare, scrivete che “vi siete documentati per quanto riguarda il posto di lavoro libero” e che siete adatti a ricoprirlo per determinati motivi. Ovviamente evitate questo se siete incerti o scarsamente documentati sul posto che vorreste ricoprire.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche