×

Scuola: Bianchi, 'gemellaggi estivi tra istituti nord e sud per ricucire Paese'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 6 mag. (Adnkronos) – "Gemellaggi estivi tra le scuole del nord e del sud" "per ricucire il Paese" o "non saremo capaci di costruire una scuola nuova". E' la sfida che il ministro per l'Istruzione, Patrizio Bianchi, ha lanciato nel corso del webinar "Cooperare per ripartire.

I patti educativi di comunità", indicando nella cooperazione "la chiave del Pnrr", che declinata sulla scuola attraverso i Patti educativi di comunità, coniuga un'istruzione non più "a porte chiuse, a compartimenti stagni".

Rivolgendosi a Bologna, Reggio Emilia, Modena il Ministro ha sollecitato la ricerca di partner nel Meridione "per lavorare insieme", sfruttando le risorse messe a disposizione dal Governo, tra cui i Pon destinati alle aree in maggiore difficoltà, con queste parole: "Vi do un mandato straordinario" con cui "scrivere una storia nuova".

"Se c'è la possibilità, mettiamo insieme programmi estivi che coinvolgano ragazzi di scuole e cooperative, Emilia Romagna con Sicilia, Calabria per lavorare insieme. Sarebbe un fatto straordinario per l'Italia. E' necessario mettersi a disposizione".

"Inventate gemellaggi con tutte le scuole del sud – ha proseguito – Chiediamo, chiediamo a Bologna e Reggio Emilia di trovare partner per lavorare insieme. Dopo tutto il lavoro fatto, scrivete una storia nuova. Vi do un mandato straordinario, quello di ricucire l'Italia.

Se in questo momento, dopo tutto il lavoro fatto, non siamo capaci di proiettarci sul Paese, vuol dire – ha concluso – che non siamo capaci di costruire una scuola nuova".

Contents.media
Ultima ora