×

Scuola: Granato a Bianchi, 'presidi non sottoposti a rotazione, non garantita legge anti-corruzione'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 21 giu. (Adnkronos) – "Il ministero dell’Istruzione, con nota del 09.06.2021 prot. 17877, avente per oggetto: "Operazioni di attribuzione degli incarichi dirigenziali: conferme, mutamenti, mobilità interregionale con decorrenza 01/09/2021 – Indicazioni" ha omesso di informare i direttori generali degli uffici scolastici regionali degli obblighi di rotazione dei dirigenti scolastici previsti dall’art.

1, comma 5, lett. b) della legge 190/2012 , cosiddetta “Legge anticorruzione”; la suddetta nota, difatti, reca soltanto le disposizioni previste nel Ccnl dell’area V circa la mobilità dei dirigenti scolastici". Lo scrive sulla sua pagina Facebook la senatrice ex M5s Bianca Laura Granato ed aggiunge: "hiediamo di sapere quali provvedimenti intenda adottare il Ministro dell’Istruzione nel rispetto delle proprie competenze, al fine di garantire il rispetto della legge "anticorruzione".

"Dato che le istituzioni scolastiche, ai sensi dell’art. 33-ter del decreto-legge n. 179 del 2012, convertito dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221, sono qualificate alla stregua di stazioni appaltanti e sono regolarmente iscritte all'anagrafe unica delle stazioni appaltanti (AUSA) – prosegue – le nuove disposizioni introdotte per effetto del PNRR prevedono che le istituzioni scolastiche gestiranno appalti regolati in via esclusiva dal codice degli appalti; l’incremento dei fondi che saranno gestiti dai dirigenti scolastici aumenta, conseguentemente, il rischio del verificarsi di episodi corruttivi;

"Come #lalternativace chiediamo di sapere quali provvedimenti intenda adottare il Ministro dell’Istruzione nel rispetto delle proprie competenze, al fine di garantire il rispetto della legge "anticorruzione" n.

190 del 2012 e prevenire – conclude – l’insorgenza della responsabilità penale in capo ai direttori generali degli uffici scolastici regionali competenti per territorio, fuorviati dal comportamento omissivo adottato dal ministero dell'Istruzione con la surriferita nota del 9 giugno 2021, prot. 17877, in relazione all'obbligo di rotazione dei dirigenti scolastici".

Contents.media
Ultima ora