Scuole chiuse a Napoli per colpa del gelo: è una fake news
Scuole chiuse a Napoli per colpa del gelo: è una fake news
Napoli

Scuole chiuse a Napoli per colpa del gelo: è una fake news

Scuole chiuse

Arriva subito la smentita del Comune di Napoli, che conferma i pochi disagi in città.

Così come Roma, Burian colpisce con tutta la sua forza anche la città di Napoli. Tonnellate di neve hanno imbiancato la città, creando qualche disagio nei trasporti. Nelle prime ore del mattino, si era anche parlato dell’iniziativa del sindaco De Magistris di tenere le scuole chiuse a causa di tale condizione climatica. Una notizia smentita subito dal primo cittadino tramite una nota emessa dal Comune di Napoli, che ha indicato tale notizia come una fake news di cattivo gusto.

Scuole chiuse e disagi: la verità

Scuole chiuse a Napoli? Ebbene no, arriva subito la smentita in una nota del Comune di Napoli: “Il primo cittadino ha già dato disposizioni per una immediata denuncia alla polizia postale”. A quanto pare però, la neve ha creato qualche disagio nelle zone dei Camaldoli e del Vomero. Una condizione, che ha colpito altre parti della città, tra cui il centro, la stazione centrale di Piazza Garibaldi ed il Corso Meridionale.

Per questo motivo, è stato imposto il divieto di circolazione per i mezzi commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate, compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, per tutta la città, a cominciare da ieri sera fino a data da destinarsi.

Una decisione presa e confermata dal prefetto, Carmela Pagano, dopo aver tenuto un incontro con il Comitato operativo viabilità.

Sono esclusi dal divieto gli automezzi che trasportano derrate alimentari deperibili in regime Atp, i trasporti di ”assoluta e comprovata necessità ed urgenza”, ed i veicoli adibiti a pubblico servizio per interventi urgenti e di emergenza. Tali divieti, non varranno nel caso in cui dovessero migliorare le condizioni climatica, oppure si dimostri di essere adeguatamente equipaggiati in relazioni alle attuali condizioni metereologiche.

Napoli e provincia innevata

La neve non ha solo colpito la città di Napoli ma anche la provincia. Infatti, ad Ercolano il Comune ha disposto la chiusura della strada che porta al cratere del Vesuvio. Una decisione che durerà fino al 28 febbraio. Stesso discorso anche per altri paesi vesuviani, come San Giuseppe Vesuviano, Ottaviano e Somma Vesuviana, dove i sindaci hanno disposto la chiusura delle scuole e firmato apposite ordinanze a causa dell’allerta meteo e del brusco calo delle temperature.

Strade ghiacciate, neve e pioggia: condizioni che rendono difficili anche la viabilità e la vita dei cittadini della zona flegrea, dove sono infatti è stata disposta la sospensione delle lezioni e l’azionamento di veicoli atti a spargere il sale sulle strade più ghiacciate.

Intanto, come già accaduto negli anni precedenti, l’EAV ha deciso che anche per quest’anno aiuterà i senza tetto ad affrontare l’emergenza freddo, lasciando aperte le stazioni di Porta Nolana e Montesanto.

Guardie giurate di EAV garantiranno la sicurezza. Inoltre, la collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio consentirà di rifornire di cibo, bevande calde e coperte i senza fissa dimora. A confermare tale iniziativa per il terzo anni di fila, è stato Umberto De Gregorio, presidente di Eav, la società che si occupa del trasporto pubblico in diversi comuni campani.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*