×

Seeds&Chips, Obama: “La mancanza di cibo è una delle cause dell’immigrazione”

L’ex presidente degli USA Obama ha tenuto il suo discorso al summit internazionale sull’alimentazione “Seeds&Chips”, in cui ha toccato diversi temi

obama

Ha tenuto oggi l’ex presidente degli USA Barack Obama il tanto atteso discorso al summit internazionale sull’alimentazioneSeeds&Chips”. L’evento, che quest’anno si tiene nella città di Milano, è iniziato ieri e durerà fino all’11 maggio. Esso ha previsto, nel suo schedule, una serie di conferenze sul tema alimentazione, e in particolare innovazioni in tale campo. Saranno discusse una serie di tecnologie all’avanguardia e saranno proposte degli incontri con personaggi illustri, per sensibilizzare la gente su un tema molto delicato (e molto spesso trascurato) che è quello della alimentazione. Tra questi, il discorso di Obama, che ha esteso il tema principale ad un’analisi riguardo quanto altri fattori, come ad esempio il cambiamento climatico, possano influenzare tale tema.

Dopo una visita nella città di Milano, avvenuta nella giornata di ieri, con la visita al Duomo e alla Pinacoteca di Brera, e questa mattina, con la visita al Cenacolo Vinciano, Obama ha fatto, come previsto da programma, tappa alla fiera di Rho, per tenere un importantissimo speech sul tema alimentazione.

Lo ha atteso una sala gremita, piena con i suoi 3500 posti disponibili, nonostante l’alto prezzo dei biglietti. Tra questi il sindaco della città di Milano Beppe Sala, che in un incontro privato ha consegnato all’ex presidente americano le chiavi della città. Erano anche presenti l’ex premier Mario Monti e altri ministri, oltre che l’ex premier e segretario del Partito Democratico Matteo Renzi.

“Il cambiamento climatico incide sull’alimentazione e complica la produzione di cibo. E la mancanza di cibo è una delle cause dell’immigrazione”. Obama, ha introdotto il proprio discorso collegando l’immigrazione, tema caldo del momento, proprio alla questione alimentazione, ritenendo questa una dei principali fattori che porta la gente ad abbandonare il proprio paese e andare alla ricerca di fortuna altrove in Europa.

In tal proposito un appello alla politica e, specialmente, all’Unione Europea: “I rifugiati non arrivano solo per le guerre ma anche per le carestie. Se non intraprendiamo le azioni necessarie la migrazione continuerà e diventerà peggiore”.

Ancor prima della discussione sull’immigrazione, un tema molto caro all’ex presidente della Casa Bianca, ossia quello legato all’ambiente e al cambiamento climatico. A tal proposito Obama ha aggiunto che “l’uomo ha causato danni al pianeta e ora deve risolverli”, con chiaro riferimento al danneggiamento procurato dall’uomo nei riguardi dell’ambiente, elemento che ha influito sulla complicazione della produzione di cibo. Obama ha tenuto a sottolineare quanto fatto sul tema ambiente negli otto anni di sua presidenza, e ha auspicato ad una continuazione su questa strada per gli Stati Uniti e per il mondo intero.

Barack Obama ha, poi, tenuto un botta e risposta con il suo Chef alla Casa Bianca Sam Kass, dal 2009 al 2014.

Kass è stato il consigliere per la nutrizione personale dell’ex presidente e della sua famiglia, ed è ora direttore esecutivo della campagna del’ex First Lady Michelle Obama “Let’s Move!”. Con lui sono stati toccati temi fondamentali riguardanti l’alimentazione attuale e l’alimentazione del futuro.

Il sindaco di Milano Sala, intervistato e sembrato visibilmente emozionato, ha affermato che è stato un onore poter ospitare Obama nella città di Milano e ha affermato di sperare in ulteriori visite in futuro da parte dell’ex presidente degli USA.


Contatti:

Contatti:

Leggi anche