SEO&Love 2018: l'intervista a Matteo Pogliani
SEO&Love 2018: l’intervista a Matteo Pogliani
Tecnologia

SEO&Love 2018: l’intervista a Matteo Pogliani

Matteo Pogliani

Matteo Pogliani, Digital Strategist di professione, sarà uno dei protagonisti del prossimo SEO&Love 2018.


L’influencer marketing è stato e sarà per tutto il 2018 uno dei trend più discussi lato comunicazione. Un interesse crescente che nasce dai tanti progetti che i brand hanno sviluppato, ma in particolare dalla forza comunicativa di questi riferimenti digitali, gli influencer.

Un tema, quello dell’influencer marketing, che ha sempre trovato spazio a Seo&Love, analizzato con l’approccio e il punto di vista che solo il nostro team è in grado di offrire. Il nostro specialista in tema è Matteo Pogliani, esperto e consulente per alcuni tra i maggiori brand italiani e autore del primo libro italiano in materia (Influencer Marketing, valorizza le relazioni e dai voce al tuo brand).

Lo abbiamo intervistato per capire qualcosa di più su di lui e il futuro prossimo dei progetti tra aziende e influencer.

L’intervista a Matteo Pogliani

Secondo te, quali saranno le novità del 2018 in merito al digital marketing?
Vista lo la mia expertise direi di stare nel campo dell’influenzar marketing. È indubbio che l’influencer marketing continuerà la crescita degli ultimi anni anche nel 2018. Una crescita che sono certo sarà però più “consapevole”, e che andrà giocoforza nella direzione di progetti migliori e strategici. Una necessità per creare attività performanti: gli utenti sono sempre più abituati a queste forme “improvvisate” di influencer marketing e quindi sempre più diffidenti. Urge per questo un cambio di rotta netto.
Altra motivazione importante la nuova regolamentazione promossa da AGCM che prevede di palesare la collaborazione (utilizzando l’hashtag #adv o #sponsored).
La speranza è di vedere protagonista la trasparenza.
Progetti che devono puntare sulla qualità e non sul cavalcare mode e figure del momento.

Altro elemento rilevante per il 2018 sarà il ruolo dei micro-influencer e dei dipendenti. Figure che, a mio avviso, hanno un potenziale enorme se coinvolte nel giusto modo.

Tre keyword che definiscono il tuo lavoro?

  • Attrazione: quella che ogni consulente e specialista di questo settore deve avere per la conoscenza. Non si finisce mai di imparare, soprattutto in un settore come il digitale in cui certezze, prassi, strategie sono messe in discussione in modo rapido e repentino.
    Il digitale è quanto mai “vivo” e serve tanta voglia di confronto e di studio per stare al suo passo.
  • Amore: con Seo&Love come non citarlo? Scherzi a parte è ciò che provo per il mio lavoro. Mi ritengo fortunato proprio perché amo ciò che faccio nonostante difficoltà e momenti critici.
    Ma credo che sia una necessità di qualsiasi lavoro: niente può prescindere dalla passione, il motore necessario per dare costantemente il meglio.
  • Resilienza: un mondo che ti dà tanto quello del digitale e della consulenza, ma che per sua stessa natura è duro, rigido, a dir poco complesso. Alla passione di cui parlavamo prima bisogna aggiungere la capacità di non lasciarsi affossare, di resistere convinti delle proprie capacità e conoscenze. Ciò non significa cieca certezza, ma essere in grado di far proprie critiche e problematiche e farne elemento di crescita.

I tuoi prossimi progetti?

Prioritaria la crescita di Open-Box, la mai agenzia, e della nuova partnership creata con il gruppo Comunicatica. Un modo per crescere e lavorare con progetti sempre più rilevanti.
Lato personale arriveranno numerosi corsi online (con Ninja Academy) e offline (Webing e diverse università) e il mio nuovo libro (siete curiosi?!?).
Ma ciò che più mi vedrà impegnato è continuare a migliorare lato competenze, perché nel nostro lavoro non puoi MAI restare indietro.

Tre Keyword che definiscono SEO&Love?

  • Network: vero, reale, positivo. Sento spesso parlare di networking, ma nella maggior parte dei casi è un suono “vuoto” che ha dietro ben poco di positivo. Seo&Love si fonda invece sulla certezza che sinergie e collaborazioni siano la oggi una formula vincente, capace di far crescere e generare valore condiviso.
  • Contenuto: se è vero che Content is the King, Seo&Love lo ha capito realmente e fatto un vero e proprio mantra. È stato uno dei pochi eventi in cui si sia realmente cominciato a spostare l’attenzione dai soli tecnicismi al valore del contenuto, l’elemento essenziale per essere rilevanti(segnatevi questa parola). Perché l’importante non è solo farsi trovare, ma lasciare il segno. È così che si converte.
  • Sorriso: è ciò che ho sempre portato a casa da Seo&Love a dimostrazione che si può parlare di lavoro e fare formazione senza per forza dover rinunciare a una componente fondamentale: il sentirsi a proprio agio.
    Quello che molti etichettano come “leggerezza” è una volontà, la volontà di coinvolgere, di creare relazioni, di avere un approccio finalmente più umano e che metta al centro le persone.
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche