Sequestrati fidget spinner: sono potenzialmente pericolosi
Sequestrati fidget spinner: sono potenzialmente pericolosi
Cronaca

Sequestrati fidget spinner: sono potenzialmente pericolosi

Fidget spinner
Pericolo fidget spinner: il carabinieri del Nas di Pescara ne hanno sequestrati più di duemila

Pericolo fidget spinner: il carabinieri del Nas di Pescara ne hanno sequestrati più di duemila

Pericolo fidget spinner: il carabinieri del Nas di Pescara ne hanno sequestrati più di duemila

Un’importante operazione di controllo dei carabinieri del nucleo Nas di Pescara, che coinvolto tutto l’Abruzzo, ha condotto al sequestro di più di duemila fidget spinner. Il valore commerciale della merce requisita è di circa 20mila euro. Adesso la vendita dei famosi giocattoli antistress, simbolo dell’estate 2017, potrebbe essere a rischio. Al centro delle indagini c’è l’etichettatura. L’ipotesi delle forze dell’ordine è che tale procedimento abbia subito delle irregolarità e che alcuni dei celebri gadget siano del tutto privi di corretta etichettatura, il che causerebbe un reale pericolo per l’ambiente e la salute dei consumatori.

A rischio il giocattolo dell’estate 2017

All’attenzione dei Nas sono finiti tutti quei fidget spinner la cui marcatura CE presenta irregolarità. Di che cosa si tratta? La marcatura CE è uno standard della Comunità Europea che indica la conformità di un giocattolo alle norme vigenti in materia di sicurezza, salute e rispetto per l’ambiente. Il sospetto degli inquirenti è che la dicitura sui giocattoli sequestrati non si riferisse alla sigla comunitaria ma significasse in realtà “China Export”. Molti dei giocattoli sequestrati non presentavano l’etichettatura corretta, così i carabinieri del Nucleo Anti Sofisticazioni stanno effettuando accertamenti.

Se le ipotesi risultassero fondate, l’accusa sarebbe tentata frode in commercio. Le multe per gli esercenti e i venditori in quel caso sarebbero parecchio salate: si parla di diverse migliaia di euro.

Spinner

Passione fidget spinner

Il fidget spinner, nato come antistress, è entrato da qualche mese nelle grazie dei giovanissimi. Si tratta di un giocattolo composto da un corpo rotante che ruota tra le dita grazie a un cuscinetto a sfera. Il fidget spinner è diventato oggetto del desiderio soprattutto per i più giovani, grazie alla gran quantità di video che ne mostrano le acrobazie e a un prezzo assolutamente accessibile (intorno ai 5 euro).

Come riconoscere un fidget spinner pericoloso

Come riconoscere i modelli di fidget spinner pericolosi? Il successo del gadget ha portato a un vero abbondare di venditori, più o meno improvvisati. Non solo sulle bancarelle ma anche nei negozi è possibile trovare esemplari non a norma di legge. Riconoscere le irregolarità non è impossibile. Anche se è nato come antistress, il fidget spinner rientra a pieno titolo nella categoria dei balocchi e come tale deve risultare conforme a quanto prescritto dalla Direttiva 2009/48/CE sulla sicurezza dei giocattoli.

I principali requisiti che l’etichetta deve rispettare sono: la presenza del ormai famoso marchio CE, che deve essere presente per legge sull’imballaggio di tutti i prodotti; tale imballaggio deve riportare le informazioni fondamentali per l’identificazione (tipo, numero di lotto, serie, modello). Fondamentale è che sia presente l’indirizzo del fabbricante, dell’importatore e del distributore (nome, marchio registrato e indirizzo). Infine, non devono mancare le indicazioni di utilizzo e le avvertenze. Quest’ultima voce è molto importante. Nel caso specifico, il fidget spinner non è indicato per bambini di età inferiore ai 3 anni: si tratta di un giocattolo assemblato e i rischi più comuni sono che le parti più piccole (i dischi di plastica, il cuscinetto a sfera) possano staccarsi e quindi essere ingerite e portare al soffocamento. In dubbio sono anche le vernici che rivestono gli spinner: queste devono rispettate le modalità di legge e, nel caso in cui contengano piombo o altri coloranti pericolosi, riportarne l’indicazione.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche