×

Sergei Torop, l’ex poliziotto che si dichiara Gesù

Sergei Torop è un uomo alquanto particolare. E' un ex poliziotto russo che dichiara di essere il nuovo Messia, ovvero Gesù. Ecco la sua storia.

dichiara
Sergei Torop, l'ex poliziotto che si dichiara Gesù

Sergei Torop, il cui vero nome è Sergei Anatolevic Torop, è conosciuto dai suoi seguaci come Vissarion ed è un predicatore russo. Prima di svolgere la professione di predicatore e diffondere il Verbo di Gesù, era un ex poliziotto. I suoi colleghi di pattuglia raccontano che nel momento in cui inseguiva i criminali intimando loro di fermarsi, questi appena lo vedevano, rimanevano quasi illuminati dalla sua figura e si inginocchiavano davanti a lui.

La sua missione di predicatore lo ha portato alla guida di un movimento, ovvero la Chiesa dell’Ultimo Testamento. E’ un movimento fondato e creato da lui stesso che ha più di 4 mila seguaci, un movimento che si è sparso un po’ in tutta la Siberia dove è presente in circa trenta paesi, oltre ad essere un movimento che coinvolge più di 10 mila persone in tutto il mondo.

111222114552-vice-jesus-of-siberia-00005614-horizontal-large-gallery

Vissarion, come è conosciuto dai suoi tanti seguaci, afferma di essere l’incarnazione del Messia, di Gesù Cristo. Torop racconta che una notte lo Spirito Santo è giunto a fargli visita, spingendolo a predicare e a diffondere il Verbo, la parola di Gesù.

Il movimento di Vissarion

Il suo movimento si fonda su tre punti fondamentali, su tre credi:

  • il credo nella reincarnazione
  • il credo nel Veganesimo
  • il credo nella fine del mondo che dovrebbe essere imminente.

Il suo movimento, la sua chiesa da lui stesso fondata, ha radici in alcuni precetti della Chiesa Ortodossa russa, nel buddhismo e nell’ecologia. Coloro che appartengono a questo movimento, a questa chiesa, devono seguire alcuni dettami. I suoi seguaci non devono né fumare, né bere né tanto meno usare il denaro.

Oltre al suo movimento, ha dato vita a una comunità, ovvero la comunità di Tiberkul, che consta di circa 5 mila abitanti.

La comunità si trova nelle vicinanze delle città di Petropavlovka e Ceremsanka.

Vadim Redkim, in un libro, pubblica ogni anno un volume in cui racconta tutto quello che accade e le varie attività di Vissarion.

I precetti della sua comunità

I suoi seguaci devono essere in armonia con il tutto e fare un lavoro creativo ecclesiastico quotidiano. I suoi seguaci, coloro che appartengono al movimento da lui fondato, devono creare armonia e bellezza nella propria vita e negli altri. Devono impegnarsi dal punto di vista ecologico, rispettando e amando la natura nel migliore dei modi. Il cibo consumato è solo quello che si coltiva nelle varie abitazioni e i bambini non frequentano le scuole locali. I bambini e le bambine vengono separati per quanto riguarda l’educazione.

All’interno della comunità da lui stesso creata, vi è una grande devozione al sole e alla terra con un altare dedicato proprio alla terra e agli insegnamenti che fornisce.

Le donne e le bambine si curano dell’orto e dei pasti. Non si usa denaro, ma ognuno dà quello che può e quello che ha. Per quanto riguarda la tecnologia, sebbene ci sia una sorta di astio verso Internet, si pensa a usarlo il meno possibile e la maggior parte delle volte è utile solo per proseliti e farsi conoscere a più persone possibili.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Caricamento...

Leggi anche