Sergio Marini al Salone del Gusto e Terra Madre: oltre 600 i delegati ospitati da Coldiretti Piemonte - Notizie.it
Sergio Marini al Salone del Gusto e Terra Madre: oltre 600 i delegati ospitati da Coldiretti Piemonte
Attualità

Sergio Marini al Salone del Gusto e Terra Madre: oltre 600 i delegati ospitati da Coldiretti Piemonte

Il Presidente Nazionale Coldiretti Sergio Marini ha partecipato all’edizione 2012 del Salone del Gusto, alla quale ha presenziato in un convegno anche il delegato Giovani Impresa nazionale Vittorio Sangiorgio.
Coldiretti, anche per questa edizione di Terra Madre, si è occupata dell’accoglienza, ospitando 600 dei 5000 delegati provenienti dai Paesi di tutto il mondo.
Il programma delle iniziative ha visto una presenza determinante di Coldiretti durante il Salone del Gusto, dove è stata allestita la Bottega di Campagna Amica, gestita da alcune delle Botteghe piemontesi che hanno proposto la vendita diretta dei prodotti del territorio per l’intera durata dell’evento. Giovedì 25 ottobre il presidente di Coldiretti Sergio Marini è intervenuto al convegno “Ripensare la grande distribuzione: è possibile?”
Domenica 28 ottobre, il presidente nazionale Sergio Marini è intervenuto in diretta nella trasmissione Linea Verde su Rai Uno, per fare il punto sui danni e sulle azioni da intraprendere per difendere la produzione nazionale e smascherare “i pirati del gusto”: nello stand Coldiretti, all’ingresso del Padiglione 2, sono stati esposti alcuni tra i casi più estremi e curiosi di falsificazione dei prodotti simbolo del patrimonio agroalimentare, a significare quanto il cibo Made in Italy sia il più apprezzato, ma anche il più imitato nel mondo, dove si moltiplicano gli “inganni del gusto” di quanti sfruttano il prestigio acquisito dalle produzioni nazionali per fare business.
Al Salone del Gusto, Coldiretti Piemonte ha organizzato l’ospitalità e la logistica di circa 600 delegati a Terra Madre.

Di seguito le varie nazionalità: Afghanistan; Algeria; Azerbaijan; Bangladesh; Bhutan; Bosnia Erzegovina; Bulgaria; Burkina Faso; Camerun; Costa d’ Avorio; Egitto; Etiopia; Estonia; Giordania; Guinea; Guinea Bissau; Kazakistan; Libano; Malesia; Marocco; Siria; Slovacchia; Sri LanKa; Tajikistan; Thailandia; Turchia; Turkmenistan; Ucraina.
I delegati sono stati ospitati presso 7 strutture della cintura torinese: Casa Ferie – Oulx; Euro Motel – Nichelino; Open 011 – Torino; Ostello Conte Rosso – Avigliana; Panorama – Cambiano; Parlapà – Alpignano; Salesiani – Avigliana.
Dicono Paolo Rovellotti e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte: “Abbiamo instaurato con Slow Food un’ottima collaborazione nell’intento di riportare nel nostro Paese una diversa cultura del cibo. Un percorso che Coldiretti ha avviato con l’ampia progettualità di Campagna Amica, che punta alla valorizzazione dei prodotti locali, al km Ø, al consumo consapevole. Di qui, gli oltre cento mercati di Campagna Amica, le 15 Botteghe e i 300 agriturismi che operano in Piemonte, gli accordi di filiera nei vari settori produttivi con l’industria di trasformazione.

Una grande attenzione ai consumatori con i quali, non solo abbiamo sottoscritto un patto, ma abbiamo creato le condizioni per implementare il consumo di prodotti locali”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche