×

SERIAL KILLER GALLERY:Tutto quello che non avete mai osato chiedere sui più efferati assassini della storia

Perversioni e disfunzioni comportamentali- PRIMA PARTE

I serial-killer spesso soffrono di disfunzioni sessuali e
comportamentali che precludono loro relazioni normali. Tra queste
troviamo:

Antropofagia, ovvero la fissazione che determina il cannibalismo.
Quando esercitata specificatamente sui cadaveri, spesso in stato di
avanzata decomposizione, prende il nome di necrofagia. Il cannibalismo
praticato su giovani ragazze, come quello perpetrato da Albert Fish,
viene chiamato partenofagia.

Bestialità (o zoofilia): attività sessuale con animali, come quella
praticata da Henry Lucas e altri. La tortura e la mutilazione di
animali, osservata nell’infanzia come segno premonitore di futuri atti
violenti, è denominata sadismo bestiale.

Bondage: l’uso di mezzi di costrizione nel corso di rapporti sessuali
può essere innocuo tra adulti consenzienti ed entro limiti stabiliti.
Se utilizzato da assassini come Harvey Glatman a Los Angeles, diventa
preludio di tortura e morte.

Coprofilia/Coprolagnia: eccitazione indotta dalle feci, quale quella
mostrata da Gerard Schaefer nei suoi scritti, in cui descriveva la
defecazione delle sue vittime di sesso femminile nel momento del
trapasso.

Quando implica anche il consumo di feci, come nel caso di
Albert Fish, il termine appropriato è coprofagia.

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
buy viagra in england cheap discount

Do you have any more info on this?

Leggi anche