Serie B: Pescara a picco, ko anche a Varese (2-1) - Notizie.it
Serie B: Pescara a picco, ko anche a Varese (2-1)
Calcio

Serie B: Pescara a picco, ko anche a Varese (2-1)

Il Pescara si è perso: all’Ossola gli adriatici perdono per la terza volta consecutiva e rischiano di staccarsi pericolosamente dalla lotta per la promozione diretta. Viceversa il Varese centra la rimonta che potrebbe dare la svolta al suo campionato, rafforzando la posizione in zona playoff. Partita bella ed avvincente ma va detto che al Pescara di questi tempi non ne va bene una: la squadra di Zeman infatti tiene a lungo in mano le redini del gioco, almeno per 60′, e crea tante occasioni, ma è punita da quelle disattenzioni difensive tornate consuete nell’ultimo mese dopo una buona tenuta nella prima parte di stagione. Dopo una prima fase di studio, è proprio il Pescara infatti ad assumere l’iniziativa anche grazie alla carta a sorpresa giocata da Zeman, quella del giovane Caprari al posto di Sansovini: il talentino scuola Roma sfrutta l’occasione mostrandosi molto vivace ed intraprendente soprattutto nei tagli, marchio di fabbrica del calcio zemaniano.

Così dopo un primo tiro di poco alto, Caprari apre le marcature al 18’ trasformando un bell’assist di Immobile.

E’ un primo tempo di chiara marca pescarese, la squadra di Zeman pressa altissimo ma viene punita alla prima disattenzione, o quasi: dopo un salvataggio sulla linea di Cascione su colpo di testa di Troest, e dopo l’espulsione del vice di Maran, Maraner, per proteste dopo un rigore non concesso a Neto Pereira, arriva infatti il pareggio firmato Diablo Granoche bravissimo a controllare e girare in rete un assist di Filipe. La ripresa inizia sulla stessa falsa riga: il Pescara attacca ma il Varese segna, ancora con Granoche, che al 13’ ruba palla a Brosco e fa esplodere i 6000 dell’Ossola. Passano meno di due minuti ed Insigne s’inventa una magia: girata al volo su lancio di Balzano ma la palla si stampa sul palo. La partita s’infiamma: le due squadre attaccano senza tatticismi e le occasioni fioccano ma alla lunga emerge la fatica del Pescara che si allunga pericolosamente rischiando più volte il tracollo.

Anania tiene in piedi i suoi fino alla fine dicendo di no per ben tre volte al subentrato ed imprendibile De Luca: ma i biancoazzurri non ne hanno più. E guardano con preoccupazione a quella primavera che credevano amica.

Varese-Pescara 2-1

Marcatori: 25’ Caprari; 40’, 58’ Granoche

Varese: Bressan; Cacciatore (87’ Lepore), Troest, Terlizzi, Grillo; Pucino, Kurtic, Filipe (79’ Damonte), Nadarevic; Granoche, Neto Pereira (64’ De Luca). (Moreau, Camisa, Martinetti, Plasmati). All.: R. Maran (squalificato: in panchina C. Maraner).

Pescara: Anania; Balzano, Brosco, M. Capuano, Bocchetti; Nielsen, Verratti, Cascione; Caprari (73’ Soddimo), Immobile, Insigne. (Ragni, Romagnoli, Gessa, Togni, Sansovini, Maniero). All.: Z. Zeman.

Arbitro: Pinzani (Empoli)

Ammoniti: Brosco, Nielsen, Granoche e Bocchetti.

Espulso: Maraner per proteste al 34’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche