×

Sesso a tre: forum e domande

default featured image 3 1200x900 768x576

Basta un click e vi si apre un mondo: se il triangolo no, proprio non l’avevate considerato, internet può esservi d’aiuto con molte occasioni di confronto…

Fino a qualche anno fa, parlare di fantasie sessuali “in pubblico” era un tabù: prima ci ha provato la TV a sdoganare la libertà sessuale tanto sbandierata a partire dai favolosi anni ’60 e che nel nostro Paese si è sempre dovuta scontrare con i cosiddetti “benpensanti”; poi, con l’avvento del web, le cose sono decisamente cambiate e cercare su google agorà virtuali dove scambiarsi opinioni e consigli sul sesso è diventata una prassi quotidiana.

Il triangolo sotto le lenzuola, per buona pace di Renato Zero, è decisamente uno degli argomenti più ricercati e consueti in internet, tanto è vero che basta digitare “sesso a tre” per vedersi aprire un mondo, fatto di forum farciti di opinioni e consigli sull’argomento: c’è quello di donnamoderna.com, quello di amando.it o quello di alfemminile.com, tanto per citarne alcuni. Tra le domande che più spesso gli internauti pongono, ci sono al primo posto quelle dettate dalle insicurezze come “ho questa fantasia da tempo, sono il solo/la sola?”, oppure “il/la mio/mia fidanzato/a come potrebbe prendere questo mio desiderio di coinvolgere una terza persona nel nostro rapporto?” e ancora “che opinione avete del sesso a tre? L’avete mai fatto?”.

Seguono poi quesiti sulla “composizione” più opportuna dell’eventuale trio e qui, inutile dirlo, scattano anche dei meccanismi legati alla gelosia o all’essere totalmente eterosessuali, piuttosto che bisex. In ogni caso, le prese di posizione sull’argomento sono essenzialmente, – manco a dirlo! -, proprio tre: chi è pro, chi è contro e chi si barcamena nel mezzo, spinto dalla curiosità nei confronti di un’esperienza nuova e forse stuzzicante, ma frenato dalla paura di ferire il proprio o la propria partner fissi.

I più disinvolti sono logicamente i single, che raccontano queste esperienze di sesso a tre, ma magari anche di gruppo, più in generale (impossibile sapere se reali o millantate), in maniera abbastanza entusiastica e le vivono come semplice ricerca del piacere fisico senza badare all’aspetto emotivo, mentre, in genere, le coppie consolidate che aggiungono una piazza al letto preferiscono che la persona da coinvolgere nel menage à trois sia di fiducia, magari anche amico o amica di lunga data di entrambi, così da avere molta più complicità e condivisione durante l’atto.

Gli altri quesiti vertono perlopiù sulle posizioni da assumere e sulle tecniche specifiche del rapporto, oppure sulla contemporaneità dell’azione a seconda di come è assortito il trio: nel caso di due uomini con una donna, in particolare, entrano in gioco anche possibilità non da tutti contemplate prima, come il sesso orale e quello anale, ad esempio.

Per quanto riguarda gli aspetti psicologici e le cause che portano a desiderare di allargare gli orizzonti, se ci si riferisce a coppie composte da un uomo ed una donna, gli esperti parlano di fantasie omosessuali latenti anche per le persone abitualmente etero, che potrebbero essere realizzate proprio con questa modalità. Un’altra pulsione che sembrerebbe poter convogliare nel sesso a tre è quella voyeristica, ovvero il bisogno di guardare ed essere guardati per aumentare la carica erotica del rapporto.

L’essenziale comunque, a detta di tutti, è che, per passare dalla fantasia alla pratica, ci sia una solida convinzione di tutte le persone coinvolte: se è vero che all’inizio può essere divertente e gratificante, alla lunga questa soluzione può creare incrinature insanabili nella coppia, generate da confronti, paragoni anche involontari e gelosie; anche l’elemento aggiunto, poi, potrebbe risentire della non esclusività delle attenzioni che gli vengono tributate e, se si tratta di una persona amica, anche il sodalizio amicale potrebbe andare a farsi benedire…

Se siete innamorati profondamente di una persona, per vostra stessa natura troverete molto difficile, se non impossibile, “condividerla” con un’altra e questo anche a dispetto della sempre più diffusa convinzione che la monogamia nell’essere umano sia un fattore di costume e morale, più che una vera e propria esigenza personale.

L’alibi che si crea affermando che in questo modo non si tradisce la fiducia del compagno o della compagna e che si è, quindi, molto meno ipocriti di quando si opta per relazioni sessuali clandestine, non sempre può reggere nel tempo, poiché non si riesce quasi mai a scindere completamente corpo, mente e cuore.

Siete davvero disposti a destabilizzare la vostra storia d’amore perché vi sembra che il sesso sia diventato troppo noioso e ripetitivo? Forse è proprio questa la prima domanda che dovreste porvi prima di incamminarvi verso nuove strade della vostra sessualità.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
marta
13 Settembre 2018 18:46

Buongiorno , non sono propriamente d’accordo , io e mio marito frequentiamo questo mondo da parecchio tempo e il nostro rapporto è molto più intenso. Noi frequentiamo un Club a Gessate molto pulito ed elegante e nessuno dei due si è mai sentito geloso oppure messo da parte . Abbiamo delle regole rigide per mantenere una certa stabilità per es noi di soli prediligiamo il rapporto a tre e se a uno di noi non piace la persona si prende e si va via. Da quando frequentiamo questo mondo il nostro amore e la nostra libido sono cresciuti perché la… Leggi il resto »


Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora