×

Si dà fuoco in diretta dopo le minacce dalla polizia per aver accusato di stupro un politico

In India una 24enne si è data fuoco per le continue vessazioni della polizia successive alla sua denuncia di stupro ai danni di un politico.

India donna accusa politico

Il doloroso (e drammatico) tema della violenza sulle donne è particolarmente sentito in India. Dati aggiornati a inizi 2020 indicano numeri agghiaccianti e pericolosi, testimoniando una piaga straziante che appare difficile da contrastare. Ogni 15 minuti in India una donna denuncia uno stupro, cioè 4 denunce ogni ora, 96 al giorno.

Secondo il rapporto annuale sul crimine rilasciato dal Ministero degli Affari Interni, nel 2018 sono stati denunciati quasi 34.000 stupri, poco più dell’85% ha portato a un processo e solo il 27% a una condanna. Un sondaggio realizzato nello stesso anno dalla Thompson Reuters Foundation ha classificato l’India come il Paese più pericoloso al mondo per le donne, in quanto possibili vittime di aggressioni o violenze sessuali.

Lo testimonia un altro tragico fatto di cronaca proveniente proprio dal grande Paese asiatico. In India una giovane donna, in preda alla disperazione, ha trovato il coraggio di darsi fuoco in diretta: la 24enne ha deciso di farla finita in seguito alle minacce ricevute dalla polizia per la sua accusa ai danni di un politico. Dal racconto della ragazza, nel 2019 l’uomo ha abusato di lei. Per l’accusa di stupro, il politico ha ricevuto una condanna a 2 anni di carcere.

India, donna si dà fuoco dopo l’accusa di stupro rivolta a un politico

Una ragazza di 24 anni aveva accusato il deputato indiano Atul Rai, del partito Bahujan Samaj, di averla violentata nella sua abitazione di Varanasi. Il deputato ha subito negato ogni accusa, minacciando conseguenze legali. Per lui la condanna ha stabilito 2 anni di reclusione. Ma per la 24enne ancora nessuna giustizia.

Infatti, nonostante la condanna ricevuta, il fratello del politico indiano l’ha denunciata alle forze dell’ordine.

Facendo eco alle parole del fratello, l’uomo a lungo ha negato lo stupro. In seguito alla segnalazione, la giovane ha cominciato a subire pressioni e continue vessazioni da parte della polizia e della magistratura, su volontà della famiglia di Rai.

India, donna si uccide dopo l’accusa di violenza sessuale indirizzata a un politico: la morte in diretta

La 24enne aveva annunciato una diretta Facebook davanti alla Corte Suprema di Delhi.

Recatasi davanti alla Corte in compagnia di un amico, la ragazza ha deciso di darsi fuoco, ricordando la violenza sessuale subita dal politico e accusando di corruzione polizia e giudici.

India, donna si suicida dopo l’accusa di stupro rivolta a un politico: le parole della 24enne

“Sono arrivata esattamente al punto di non ritorno proprio dove volevano spingermi. Così ha annunciato in diretta la 24enne.

Quindi ha aggiunto: “Hanno fatto di tutto in questo ultimo anno e mezzo per portarmi fino a qui. Quello che sto per fare è doloroso e spaventoso, ma ormai per me avere paura non ha senso.

Contents.media
Ultima ora