> > Si dà fuoco in piazza a Vigevano, salvata da un cameriere: 61enne in gravi c...

Si dà fuoco in piazza a Vigevano, salvata da un cameriere: 61enne in gravi condizioni

si dà fuoco vigevano

Ha utilizzato della grappa balcanica per darsi fuoco sotto i portici della piazza principale di Vigevano: una donna è ricoverata in gravi condizioni

Solo il provvidenziale intervento del cameriere di un ristorante ha permesso di evitare che morisse sotto i portici della centralissima piazza Ducale.

Il dramma è avvenuto intorno alle 13:30 del 28 novembre quando una donna di 61 anni si è cosparsa parte del corpo con il contenuto di una bottiglietta (grappa balcanica, come accertato successivamente in base ad una serie di testimonianze) per poi darsi fuoco.

Donna si dà fuoco con grappa e accendino

Secondo una prima ricostruzione dei fatti la 61enne aveva portato la bevanda alcolica con sè e se la sarebbe versata nella parte superiore del corpo prima di utilizzare un accendino per scatenare il rogo.

Fortunatamente un cameriere non ha avuto alcuna esitazione nel lanciarsi verso di lei per salvarla: l’uomo lavora nel locale che si trova proprio davanti al punto della piazza nel quale la donna ha tentato di farla finita. Dopo averla raggiunta le ha tolto di dosso i vestiti per poi spegnere le fiamme.

Intervento provvidenziale di un cameriere

Nel frattempo alcuni passanti allertavano i soccorsi ed in una manciata di minuti sul posto sono giunti medici e paramedici del 118 inviati dall’agenzia regionale emergenza urgenza della Lombardia oltre alle forze dell’ordine.

La donna, dopo essere stata stabilizzata sul posto, è stata trasportata urgentemente in ospedale nella cittadina della provincia di Pavia, dove è stata ricoverata in gravi condizioni. Le sue generalità non sono state rese note ma non dovrebbe essere in pericolo di vita, pur avendo riportato serie ustioni al torace. Il ricovero è avvenuto in codice giallo. La autorità hanno avviato le indagini per accertare le ragioni del suo gesto estremo.