×

Si finge morto per non pagare il cambio contratto telefonico

Condividi su Facebook

Gli operatori telefonici propongono promozioni spesso convenienti e appetibili, con dotazioni di apparecchi mobili di ultima generazione, ma…, e c’è sempre un ma, “chiedono in cambio” un contratto con una durata obbligatoria di mesi o anni. Tutto bene se l’operatore fornisce un servizio ottimale, se invece vi sono troppi disservizi diventa un’odissea per l’utente che non può interrompere il contratto se non pagando una penale, spesso onerosa.

Questo problema esiste in tutto il mondo e ce lo può confermare l’americano Corey Taylor, abbonato scontento a Verizon Wirless perché il telefono avuto in dotazione aveva problemi di segnale e di malfunzionamento e che per disdire il contratto avrebbe dovuto pagare 175 dollari. Per evitare di pagare non ha trovato niente di meglio che fare spedire il certificato della propria morte da un amico, ma il gestore di telefonia ha scoperto la finzione e l’uomo alla fine per essere libero ha dovuto pagare.

Però il tentativo d’imbroglio ha dimostrato che gli operatori telefonici solo apparentemente accontentano le esigenze del mercato.

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.


Contatti:

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Si finge morto per non pagare il cambio contratto telefonico | Ultime Notizie Blog

[…] Si finge morto per non pagare il cambio contratto telefonico sembra essere il primo su […]


Contatti:
Daniele Orlandi

Nato a Milano, classe 1983 è laureato in Comunicazione Digitale. Collabora con Notizie.it di cui, dal 2018, è direttore responsabile e ha scritto per Il Giorno, NewNotizie e Daily Word Italia.

Leggi anche