> > Si getta nel fiume per sfuggire alla Polizia: morto annegato

Si getta nel fiume per sfuggire alla Polizia: morto annegato

polizia

Un uomo si è gettato nel fiume Brenta per sfuggire ad un controllo della Polizia: il cadavere dell'uomo è stato ritrovato il giorno dopo

Nella giornata di oggi, mercoledì 11 gennaio, è stato ritrovato nel Brenta il cadavere di un uomo.

Il ragazzo si era tuffato ieri nel fiume per sfuggire ad un controllo dei poliziotti. Non è ancora stato possibile identificare le sue generalità.

Padova, si getta nel Brenta per sfuggire alla Polizia: muore annegato

Nella giornata di ieri quattro uomini sono stati sorpresi in via Querini a Padova dai poliziotti del commissariato Stanga e sono stati fermati per un controllo. Una di queste quattro persone, per evitare il controllo da parte degli agenti, è fuggito, finendo per gettarsi nelle acque gelide del fiume Brenta.

Ancora non è stato chiarito il motivo per il quale l’uomo ha voluto sottrarsi al controllo da parte dei poliziotti, arrivando al punto da mettere in pericolo la sua vita.

Il decesso e il ritrovamento del cadavere

Dopo circa 24 ore di ricerche, i sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a rinvenire il corpo dell’uomo che ieri si era gettato nel Brenta. Il freddo e l’acqua che lo sovrastava non hanno dato scampo al ragazzo, trovato morto.

In questo momento gli agenti stanno lavorando per comprendere cosa realmente si nasconde dietro a questa fuga. L’ipotesi più accreditata è che l’uomo fosse coinvolto in qualche giro di spaccio di droghe.