Si può non avere la malattia di mattina durante la gravidanza? | Notizie.it
Si può non avere la malattia di mattina durante la gravidanza?
Salute & Benessere

Si può non avere la malattia di mattina durante la gravidanza?

Non avere la nausea mattutina durante la gravidanza è sano, infatti migliaia di donne in gravidanza sarebbero invidiose. Secondo Dr.Sears, circa l’80 per cento delle donne in gravidanza soffrono di malattia di mattina, che lascia il 20 per cento che non ce l’hanno. Come un sintomo di gravidanza, la malattia di mattina varia negli individui e per alcuni non si mostra affatto. Nessun nausea mattutina durante la gravidanza non dovrebbe mettere in allarme – è considerato sano e normale.


Perché non ho la malattia di mattina?
Ciò che rende la gravidanza un’esperienza unica è che due donne non avranno gli stessi sintomi o esattamente la gravidanza stessa. Non avendo la malattia di mattina potrebbe essere dovuto agli ormoni, o il modo in cui il tuo corpo sta reagendo ai cambiamenti della gravidanza.

Gradi della malattia di mattina
La malattia di mattina può variare in grado di gravità. Per alcune donne essere ammalato durante la gravidanza significa nausea allo stomaco, ma non vomito, mentre per le altre donne vuol dire essere malati e vomitare durante l’intera gravidanza.

Entro la fine di tre mesi, la malattia di mattina di solito scompare.

Malattia di mattina
La malattia di mattina è a volte indicata dai media come vomito di prima mattina. La verità è che, essendo malati durante la gravidanza può accadere nel corso della giornata – non solo di mattina.

Fattori scatenanti della malattia di mattina
Durante la gravidanza altri sintomi, come il cambiamento nella percezione di odori, può innescare la malattia di mattina. Un odore, come cuocere la carne, può fare ammalare la donna, se lei lo ritiene un odore sgradevole.

Altri sintomi di gravidanza
Non avere nausea mattutina durante la gravidanza può significare che altri sintomi come crampi o desiderio di cibo potrebbero esserci.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche